Trekking
Le meraviglie del Piora. Forse siamo nel luogo più bello del Ticino. Un itinerario fantastico che tocca sette laghetti e lungo il quale si possono incontrare gli Yak. Dal Cadagno ai laghi della Miniera scendendo dalla bocchetta che si affaccia sul lago di Dentro
Proseguono le proposte di escursioni di liberatv in una delle regioni dove il paesaggio varia tra leghi, torbiere e torrenti...
Possiamo dire che la vallata del Piora è il luogo più bello del Ticino? Probabilmente sì, per la ricchezza e la varietà del paesaggio, intatto e selvaggio, dove le tracce umane, sopra i 2'000 metri, sono rarissimi. Infatti si parla del “sentiero delle meraviglie”.

Laghetti, torbiere, torrenti, creste, distese rocciose. Le rocce sono vulcaniche, metamorfiche e sedimentarie. Geologicamente si parla di scisti, gneiss, calcari, dolomie, gessi, rocce ricche di minerali come biotiti, ematiti, orneblende, granati…

Questo itinerario, di circa 20 chilometri, inizia dal lago Cadagno e compie un giro circolare, passando per il lago Tom, i laghetti di Taneda e lo Scuro, che si trova a circa 2'500 metri di quota. Lungo le rive del lago si può ammirare una mandria di Yak, i buoi tibetani, che pascolano liberi raggiungendo i pascoli che sfiorano le creste.

Poco oltre lo Scuro, a quasi 2'600 metri, c’è la capanna Cadlimo, dove si può pernottare e ammirare un favoloso tramonto con sullo sfondo il ghiacciaio del Basodino, per poi proseguire il percorso passando per altri laghetti: l’Isra e lo Stabbio.

L’itinerario si snoda lungo l’altopiano dell’Isra, dove scorre il Reno di Medel (in questa zone c’è lo spartiacque tra nord e sud Europa) e prosegue verso il Passo dell’Uomo. A un certo punto un sentiero di montagna risale verso i laghi e la bocchetta della Miniera, risalendo fino a oltre 2'500 metri. Dalla bocchetta si scende un impervio sentiero fino al lago di Dentro e da lì, in un’oretta, si torna al Cadagno.

emmebi



Pubblicato il 03.09.2016 18:31

Guarda anche
Trekking
Il percorso, ben segnalato, richiede molta attenzione, anche perché alcuni punti sono un po’ esposti. E a quell’altitudine sono d’obbligo guanti, giacca a vento e passamontagna, anche in caso di bel tempo
Trekking
"Il Nano insisteva perché mi candidassi. Allora ho accettato, certo che non sarei stato eletto. Invece entrai in Parlamento con Flavio Maspoli, Attilio e Antonella Bignasca, i fratelli Pelloni..."
Trekking
Prosegue il viaggio di liberatv alla scoperta di alcuni tra i più bei luoghi delle nostre montagne. Questa volta siamo sulla vetta che si erge sui monti tra Brissago e Ronco Sopra Ascona
Trekking
Il capogruppo PPD dal Khan Tengri: "Saranno giorni freddissimi e durissimi (speriamo non troppo) Ma anche giorni magnifici, per il cuore di un alpinista"