Cronaca
Cosa vuoi di più dalla vita? Un Lugano! Primi treni di Alptransit, nuova stazione e nuova funicolare (ribattezzata Sassellina). E in Città è festa grande. Ecco la gallery con le immagini più belle della giornata
In Città è andata in scena una grande festa del trasporto pubblico. Presenti, come si conviene in queste occasioni, le autorità cantonali e comunali e il CEO delle FFS Andreas Mayer. Ma soprattutto tantissima gente che ha partecipato con entusiasmo ai festeggiamenti
© Keystone / Ti-Press / Pablo Gianinazzi
LUGANO - Giornata di grandi festeggiamenti a Lugano. Con diversi motivi per brindare. Dai primi treni passeggeri e merci giunti in riva al Ceresio grazie alla nuova galleria dell'Alptranist, passando per l'inaugurazione della nuova stazione, fino alla riapertura di uno dei simboli della Città: la funicolare. 
 
 
Funicolare che da oggi si chiamerà "Sassellina", nome scelto dopo un concorso di idee indetto dalle TPL. Insomma, è stata una grande festa del trasporto pubblico. Presenti, come si conviene in queste occasioni, le autorità cantonali e comunali e il CEO delle FFS Andreas Mayer. Ma soprattutto tantissima gente che ha partecipato con entusiasmo ai festeggiamenti. 
 
 
Nella gallery qui sotto le foto realizzate dell'agenzia Ti Press, con alcuni dei momenti più significativi della giornata.


Pubblicato il 11.12.2016 13:25

Guarda anche
Cronaca
L'ipotesi di reato nei confronti del 45enne è di infrazione aggravata alla Legge federale sugli stupefacenti. L'inchiesta è coordinata dal Procuratore generale John Noseda
Cronaca
Nato a Mendrisio nel 1955, venne nominato nel 1997 direttore del Vocabolario dei dialetti della Svizzera italiana. L'anno successivo divenne direttore del nuovo Centro di dialettologia
Cronaca
L'ANALISI - Il lupo M75 (che sta per ‘maschio 75’) è problematico di natura o lo è diventato invece perché nella sua esperienza di vita non ha trovato di fronte a sé quelle barriere (cancelli, protezioni, cani da guardia, recinzioni correttamente elettrificate) che lo avrebbero indotto a una maggiore prudenza nel predare ovili e stalle?
Cronaca
I due arrestati hanno aggredito un 26enne cittadino svizzero (ferite di una certa entità) e un 29enne cittadino eritreo entrambi residenti nel Mendrisiotto