Cronaca
L'Isis rivendica l'attentato di Capodanno a Istanbul. Il killer che ha ucciso 39 persone viene definito "un eroico soldato del Califfato". La polizia ha diffuso la foto del giovane, che sarebbe originario dell'Asia centrale Video
Secondo i media turchi 'attentatore sarebbe legato alla cellula che in giugno colpì l'aeroporto Ataturk, causando 47 morti. VIDEO
ISTANBUL - L'Isis ha rivendicato l'attentato di Capodanno a Istanbul. L'attentatore – che ha aperto il fuoco nella discoteca Reina uccidendo 39 persone viene descritto come "un eroico soldato del Califfato", che ha colpito "il più famoso nightclub dove i cristiani stavano celebrando la loro festa apostatica". Nel comunicato di rivendicazione la Turchia viene definita "serva dei crociati".

Che l'attacco fosse legato all'Isis era già stato confermato dalle indagini degli inquirenti turchi, che hanno identificato il killer, un giovane che parlava arabo ma dovrebbe essere originario dell'Asia centrale, Kirghizistan o Uzbekistan, del quale è stata diffusa la foto.

Secondo i media turchi, sarebbe legato alla cellula che in giugno colpì l'aeroporto Ataturk, causando 47 morti.



Pubblicato il 02.01.2017 10:15

Guarda anche
Cronaca
Nel filmato, girato domenica e postato online, si vede una rissa tra i calciatori. Il caso sul tavolo della Federazione. Il presidente Biancardi: "Abbiamo chiesto all'arbitro di redigere un rapporto su questo evento". GUARDA IL VIDEO
Cronaca
Scott Rosenberg rompe il muro di ipocrisia di Hollywood sullo scandalo sessuale. Ecco la traduzione integrale del suo post: "Per me, se il comportamento di Harvey è la cosa più disgustosa che uno possa immaginare, al secondo posto (di poco) c’è l’attuale ondata di condanne"
Cronaca
Scoppiettante intervista con l'esperta: "Le denunce dello scandalo vanno valutate caso per caso. Se non c'è coazione non si può parlare di stupro. Non penso che nessuno sia caduto dalle nuvole sentendo la storia di un produttore cinematografico che ha goduto di vantaggi sessuali da parte di alcune attrici che ha fatto lavorare”
Cronaca
Intanto la RSI ha contattato il Ministero pubblico, che "nega di aver già ricevuto il dossier preparato dal Cantone e smentisce che si riapra l’inchiesta sulla credibilità del testimone". La RSI ha pure contattato Morini: ci ha confermato di “ricevere 250 euro al mese d’invalidità” e che questa prestazione “era nota a tutti. Non pensavo dovesse dichiarare un simile importo”