Politica e Potere
"Domani in Gran Consiglio ci vado così". Paolo Pamini anticipa il suo look e provoca il PLR: "Per non sbagliare boccerò il Preventivo vestito bene"
Il deputato di Arealiberale domani sfoggerà il tight per il dibattito bis sul preventivo: "Ma lo farò indossando una cravatta rossa, per mostrare la mia vicinanza e sostegno alle compagne e ai compagni di sinistra, che tradizionalmente si vestono male (va detto che anche a qualche leghista e pipidino piacciono polo e pullovers in aula)..."
di Paolo Pamini*

 

Il "morning dress" (che siamo soliti chiamare "tight") è l'abito cerimoniale diurno più elegante che conosciamo nella tradizione occidentale. Domani pertanto farò uno sciopero dello zelo dando seguito alle richieste di maggior rispetto verso le istituzioni.

 

Ma lo farò indossando una cravatta rossa, per mostrare la mia vicinanza e sostegno alle compagne e ai compagni di sinistra, che tradizionalmente si vestono male (va detto che anche a qualche leghista e pipidino piacciono polo e pullovers in aula). Compagne e compagni la cui campagna comunicativa delle mutande (pulite) al vento sembra peraltro scandalizzare alcuni.

 

Quindi dico: Je suis un gauchard bien habillé.

 

Sia ben chiaro: naturalmente siamo su posizioni politiche radicalmente diverse e ritengo che il loro statalismo sia uno dei maggiori problemi di questo Cantone, ma la libertà di comunicazione è irrinunciabile nel nostro sano confronto democratico.

 

E mi chiedo: la decisione di continuare a strizzare i contribuenti ticinesi e far aumentare la spesa pubblica è forse migliore se presa in giacca e cravatta anziché in pullover? Per non sbagliare, io domani boccerò il Preventivo 2017 vestito bene.

 

*deputato Arealiberale



Pubblicato il 22.01.2017 17:07

Guarda anche
Politica e Potere
Il patron di Medacta, membro del Comitato che ha promosso l'iniziativa, ci va giù durissimo: "Se Prima i nostri sarà applicato alla lettera molte aziende se ne andranno. Poco importa, tanto non votano UDC” mi è stato detto da un esponente di questo partito. Bello e lungimirante...."
Politica e Potere
Giancarlo Kessler è stato sentito questa mattina in audizione a Roma dal Comitato Schengen: "Se riteniamo che per combattere la criminalità possa essere utile chiudere durante la notte alcuni valichi minori, non credo contravvenga agli accordi"
Politica e Potere
Intervista al promotore del referendum contro la tassa sul sacco, sui cui saremo chiamati a votare il prossimo il prossimo 21 maggio: "Il capo del Dipartimento del Territorio e il direttore del dicastero finanze di Lugano, pensano che solo tartassando i cittadini con le tasse questi possano diventare virtuosi? Noi non lo pensiamo. Devo fare autocritica sulla tassa di collegamento? Direi di sì...."
Politica e Potere
Ieri l'ex vicedindaco ha inviato una lettera al Municipio e al presidente del Consiglio comunale per comunicare che rinuncia definitivamente a una poltrona nel Consiglio direttivo del LAC