Cronaca
Un video istruttivo per coloro che hanno pensato di organizzare una festa di carnevale con tema 'narcos' e Pablo Escobar. Ecco cosa è successo in una cittadina messicana: scontri tra bande rivali con mitragliatrici. Oltre ai banditi, è morta una donna incinta
Il video, girato nei giorni scorsi, mostra un pick up con a bordo una mitragliatrice pesante che apre il fuoco su una vettura e un secondo veicolo che lo segue, con paratie blindate e uomini armati che sparano.
VILLA JUAREZ - Un video istruttivo per coloro che al carnevale di Bellinzona hanno pensato di organizzare una festa in tema ‘narcos’ e Pablo Escobar. Il video, girato nei giorni scorsi, mostra un pick up con a bordo una mitragliatrice pesante che apre il fuoco su una vettura e un secondo veicolo che lo segue, con paratie blindate e uomini armati che sparano. Una sparatoria prolungata, caroselli di mezzi, persone sdraiate a terra.



L’episodio è avvenuto a Villa Juarez, cittadina nello stato messicano di Sinaloa, dove due gruppi di narcos si sono affrontati in campo aperto. Il bilancio è di 4 banditi morti e di una donna incinta falciata da un proiettile vagante.



Pubblicato il 09.02.2017 16:11

Guarda anche
Cronaca
Coloro che si rifanno alla dottrina estrema del salafismo che vuole riportare l’islam ai primordi sono in continuo aumento nel paese, una crescita esponenziale considerato che nel 2011 erano 3.850, nel 2015 8.350 e nel 2017 10.000
Cronaca
Angioni traccia un quadro del rischio terrorismo in Europa dopo l'ultimo attentato a Barcellona. Il problema, spiega, non è l'Isis: "È la sua influenza ideologica che rischia di permanere anche qualora dovesse essere fisicamente eliminato. La sua eliminazione fisica non risolverà il problema, anche perché abbiamo imparato che queste organizzazioni e queste sigle cambiano ma il problema resta"
Cronaca
Oggi per lo storico capo della Scientifica è stato l'ultimo giorno di lavoro. Nasconde la nostalgia dietro una frase lapidaria: “Da oggi si cambia. Tutto qui…”. Niente lacrimucce, bando alla commozione... Ma siamo certi che oggi quei 37 anni gli sono passati davanti agli occhi come la pellicola di un film, con il loro carico di ricordi, di successi, di sconfitte, di immagini, di volti, di incontri…
Cronaca
Il caso è stato segnalato da un passeggero che si è accorto del problema questa mattina all'alba mentre aspettava il primo treno per Locarno