Politica e Potere
Beltraminelli e Gobbi denunciano a Ministero pubblico e Polizia il post vergognoso pubblicato su una pagina Facebook, rigorosamente anonima. "La famiglia non si tocca", aveva scritto Dadò. Il presidente del Governo: "Mai fatto una denuncia in vita mia, ma qui si è superato ogni limite"
“Possiamo avere idee e posizioni divergenti. Anche molto divergenti. Ma la famiglia no! – aveva scritto Dadò -. LA FAMIGLIA PER FAVORE NON SI TOCCA! Solidarietà a Paolo Beltraminelli e Norman Gobbi”.
Foto: TiPress/Samuel Golay
BELLINZONA – I ministri Paolo Beltraminelli e Norman Gobbi hanno sporto denuncia penale per il post vergognoso pubblicato sulla pagina Facebook ‘Politici brutti’, ovviamente rigorosamente anonima. “È QUESTO IL TICINO CHE VOGLIAMO? CHE LIVELL!”… Oggi il presidente del PPD, Fiorenzo Dadò, aveva scritto una dura opinione su quel post, che abbiamo deciso di non ripubblicare, limitandoci a dire che tocca la famiglia del presidente del Governo.

“Possiamo avere idee e posizioni divergenti. Anche molto divergenti. Ma la famiglia no! – aveva scritto Dadò -. LA FAMIGLIA PER FAVORE NON SI TOCCA! Solidarietà a Paolo Beltraminelli e Norman Gobbi”.

Nel pomeriggio i due ministri hanno dunque deciso di segnalare la pagina Facebook al procuratore generale, John Noseda, e alla polizia. “Non ricordo di aver fatto una denuncia penale in vita mia – dice a liberatv Beltraminelli -. Ma questa volta si sono superati i limiti”.

emmebi



Pubblicato il 25.02.2017 18:59

Guarda anche
Politica e Potere
"Sappiamo che Darwin Airlane SA - che è di Ethiad come la compagnia italiana - opera in regime di semi esclusiva in Italia su alcune tratte concesse in “sharing” dall’Alitalia stessa. La conseguenza di un “grounding” di Alitalia potrebbe cosi incidere negativamente anche sull’operatività della Darwin Airline SA stessa. Il Municipio sta seguendo la vicenda?"
Politica e Potere
Prima i Nostri: continua il bisticcio a distanza tra il partron di Medacta e l'UDC. "Un piccolo particolare: ci sono aziende che nel 2016 e nel 2017 pagheranno tasse aziendali e sugli stipendi di 18 milioni di franchi", contrattacca l'imprenditore
Politica e Potere
Erano insieme nel Comitato che ha promosso l'iniziativa e ora litigano di brutto. Ieri l'affondo del patron di Medacta, oggi la risposta dei due democentristi: "Imprenditori che minacciano di continuo di levare le tende dal nostro Cantone se solo si osa richiamarli a una sacrosanta responsabilità sociale"
Politica e Potere
Il segretario di Stato: "L’esperienza ha dimostrato quanto la Svizzera abbia beneficiato economicamente nel trascorso quindicennio di relativa apertura dei mercati dell’UE. E’ soltanto perché i vicini stanno per altri versi peggio che ancora attività economiche decidono di insediarsi in Svizzera, o almeno di non lasciarla"