Pane e vino
"Saporinlibertà", 35 ristoranti per una rassegna dedicata ai sapori del territorio, dal pesce al capretto, dal maialino ai formaggi...
Già durante il primo week-end (la rassegna è partita l’11 marzo e terminerà il 9 aprile 2017) numerosi sono stati gli ospiti che hanno scelto un piatto o un menu del territorio nei 35 ristoranti partecipanti a quella che di fatto è diventata “la rassegna del Luganese”
Foto: TiPress/Samuel Golay
LUGANO - “Saporinlibertà” è iniziata riscuotendo immediatamente un ampio successo di pubblico. Già durante il primo week-end (la rassegna è partita l’11 marzo e terminerà il 9 aprile 2017) numerosi sono stati gli ospiti che hanno scelto un piatto o un menu del territorio nei 35 ristoranti partecipanti a quella che di fatto è diventata “la rassegna del Luganese”.

Giunta al sesto anno di attività, “Saporinlibertà” può oramai essere considerata matura come dimostrano l’impegno e la creatività degli chef che si sono adoperati per proporre piatti a volte innovativi, tradizionali, ma sempre caratterizzati dalla grande qualità e dall’attenta selezione del prodotto locale.

Proprio questo aspetto caratterizza in maniera evidente questa edizione perché la volontà di uscire dagli schemi ha spinto i ristoratori ad individuare piccoli fornitori locali capaci di offrire saporiti e caratteristici formaggi (Formagelle, Blu di capra, Büscion e Zincarlin), capretti cresciuti nelle nostre valli, pesci del nostro Ceresio e verdure dei nostri campi. Possiamo gustare delle vere e proprie “chicche” come il “Finto baccalà di lucioperca del Ceresio salato tre settimane”, un gustosissimo “Nodino di maialino bellinzonese con riduzione di birra Frü” o le “Polpettine di pesce del lago Ceresio” oppure il curioso nostrano “Fish and chips”, sempre del lago Ceresio, abbinato alla maionese di yogurt di montagna. Per i golosi naturalmente la “Torta di pane con crema mascarpone” o fantastici “Zabaioni alla ticinese con nocino”. Non mancano all’appello un’ampia selezione di vini ticinesi DOC, le migliori birre artigianali locali e il Gin Bisbino, primo in Ticino!

E per tutti i clienti un regalo curioso e gustoso, il Ricettario del territorio con la Mostarda Purée Sandro Vanini.

Tutta la rassegna su www.saporinliberta.ch e su facebook alla pagina ufficiale 

Ecco i 35 ristoranti protagonisti della rassegna:

1 - Ristorante Colibrì, Aldesago
2 - Ristorante Giardino, Bombinasco
3 - Salotto Brè, Brè sopra Lugano
4 - Canvetto Federale, Canobbio
5 - Canvetto Ponte di Valle, Canobbio
6 - Resort Collina d’Oro, Collina d’Oro
7 - Grotto Ticinese, Cureglia
8 - Ristorante Miramonti, Dino
9 - Ristorante Grotto Serta, Lamone
10 - Ristorante La Rupe di San Zeno, Lamone
11 - Ristorante AnaCapri, Lugano
12 - La Bohème, Lugano
13 - La Fattoria di Guido Sassi, Lugano
14 - Metamorphosis, Lugano - Paradiso
15 - Hotel Lido Seegarten, Lugano
16 - Hotel Splendide Royal, Lugano
17 - Ristorante Olimpia, Lugano
18 - Ristorante Sass Café, Lugano
19 - Ristorante Tango, Lugano
20 - Grotto Valletta, Massagno
21 - 6805 La Palazzina, Mezzovico
22 - Ristorante Della Torre, Morcote
23 - Ristorante Il Castagno, Mugena
24 - Ristorante Capo San Martino, Paradiso
25 - Grotto Morchino, Pazzallo
26 - La Locanda di Emilio, Pregassona
27 - Trattoria Milesi, Serocca d’Agno
28 - Ristorante I Grappoli, Sessa
29 - Ristorante Motto del Gallo, Taverne
30 - Ristorante Stazione, Tesserete
31 - Ristorante La Sorgente, Vico Morcote
32 - Grotto Piccolo Vigneto, Viganello
33 - Crotto dei Tigli (ospite), Balerna
34 - Foxgrill (c/o FoxTown) (ospite), Mendrisio
35 - Hotel Cereda (ospite), Sementina


Pubblicato il 15.03.2017 15:47

Guarda anche
Pane e vino
Dagli scampi ai gamberoni (saltati con il pepe della Vallemaggia), fino al prelibato astice alla griglia con padellata di asparagi. Oppure, sempre l’astice nelle versioni linguine o risotto, con aggiunta di vongole a scampi
Pane e vino
Sarà PostMail a gestire la distribuzione con consegne in 259 Comuni! Un deciso passo avanti nella promozione dei prodotti del territorio, che arricchisce ancor più di significato le celebrazioni per l’80esimo della Federazione Ortofrutticola Ticinese
Pane e vino
Dal 25 aprile al 5 maggio la manifestazione organizzata da Ticino a Tavola e Rapelli. I cuochi cucineranno la salsiccia ticinese classica e le salsicce con alcuni dei sapori più tipici del nostro territorio: da quella con il Pepe della Valle Maggia a quella alle erbe ticinesi o al peperoncino ticinese
Pane e vino
E il giovedì, il venerdì e il sabato, a partire dalle 18 e fino all’una di notte, spiega il promotore della rinascita, Francesco Iadonisi, il locale diventa “Hangar”. “L’idea è proporlo come un luogo di incontro per la gente del Malcantone. L’obiettivo è ‘svecchiare’ portando novità e anche un po’ di giovani