Scuola e Lavoro
Cité des Métiers: prezioso luogo di incontro tra i giovani e il proprio futuro. Una soluzione anche per il Ticino?
Se ne parlerà all'assemblea dell'ATST – ODEC Ticino insieme a Grégoire Evequoz, direttore dell’Ufficio dell’orientamento e della formazione professionale e continua del Canton Ginevra e membro del Comitato internazionale per il label Cité des métiers. La serata è aperta a tutti

LUGANO - Giovedì 6 aprile ATST – ODEC Ticino terrà l’annuale Assemblea Generale, durante la quale saranno anche premiati gli studenti vincitori delle borse di studio SSStipendium. L''evento è  aperto a tutto il pubblico interessato


La tematica legata all’Assemblea rispecchia la missione di valorizzazione e sensibilizzazione della formazione professionale e continua: ATST infatti ospita Grégoire Evequoz, direttore dell’Ufficio dell’orientamento e della formazione professionale e continua del Canton Ginevra e membro del Comitato internazionale per il label Cité des métiers. L’ospite (nella foto, ndr.) illustrerà il concetto e l’esperienza della "Cité des métiers" di Ginevra (www.ge.ch/ofpc/), attivo dal 2008 e di cui egli è stato il promotore


Di questo tema ATST si è già interessata nel luglio dello scorso anno: www.liberatv.ch/it/article/33073/cit-des-m-tiers-sempre-pi-vicina-in-ticino-ecco-che-cos-e-perch-questa-volta-potrebbe-essere-finalmente-quella-buona.
 

Una Cité des métiers vuole proporsi quale punto di incontro dove giovani e genitori possono informarsi costantemente sulle varie opportunità formative, diventando al tempo stesso una sorta di museo delle professioni e dell’orientamento e costituendo infine un ulteriore e importante strumento a disposizione dei collocatori e delle collocatrici.


Ricordiamo che il concetto di Cité des Métiers non è nuovo o sperimentale: oltre alla collaudata esperienza del Canton Ginevra, si contano 39 città dei mestieri sparse un po' in tutto il mondo (Italia, Spagna,Portogallo, Cile, Germania, Belgio). Altre 11 nuove Cité des Métiers sono in fase di realizzazione nel mondo, a testimonianza del successo di questo sistema di orientamento formativo e professionale.


Che possa essere una soluzione anche per il Ticino? Scopriamolo insieme:


Giovedì 6 aprile 2017, ore 18:30


Lugano-Trevano, Centro Professionale Tecnico


Per maggiori info: www.atst.ch



Pubblicato il 18.03.2017 11:03

Guarda anche
Scuola e Lavoro
“Quale sarà la professione del futuro? Questa è stata la domanda che mi sono posto nel 2006 quando ho finito la mia formazione di Disegnatore di arredamenti con Maturità artistica presso il CSIA (Centro Scolastico per le Industrie Artistiche) di Lugano"
Scuola e Lavoro
Francesco Puglioli: "Negli ultimi 20 anni sono state le professioni amministrative ad avere assistito a un veloce mutamento delle proprie caratteristiche. La stessa ondata, seppure con tempi e modalità diverse, è arrivata oggi a toccare in massa anche le professioni più tradizionali della meccanica industriale"
Scuola e Lavoro
Intervista al deputato sul tema della formazione: "La conoscenza è una premessa di libertà e un bene fondamentale a prova di furto, ma i percorsi formativi sono svariati, tutti percorribili e di qualità. In questo senso ognuno deve ricercare il proprio percorso personale senza credere che il liceo sia l’unica strada verso solide e ambiziose prospettive future"
Scuola e Lavoro
Il racconto, tra scienza e solidarietà, di Ilva Gaggini e Lara Pontarolo, prima diplomate e ora insegnanti della scuola: "Abbiamo svolto un lavoro diverso dal solito e, proprio per questo, molto interessante e arricchente nei suoi aspetti professionali, umani e culturali"