Cronaca
Ubriaco alla guida di un camion mentre trasportava una turbina di 85 tonnellate. Si è fatto tutta l'autostrada da Chiasso ad Airolo
La polizia ha intercettato l'autista - un 58enne italiano - all'area di Stalvedro. E gli agenti si sono subito resi conto che non era in grado di guidare. La conferma dagli del sangue
© Ti-Press / Francesca Agosta
AIROLO - Ubriaco alla guida di un camion mentre trasportava una turbina di 85 tonnellate. Lo scellerato autista è stato "beccato" dalla polizia cantonale mercoledì scorso, verso le 23:30 presso l'area di sosta di Stalvedro ad Airolo.
 
Dopo aver controllato il veicolo pesante adibito al trasporto del carico, gli agenti si sono resi conto che l'autista, un 58enne cittadino italiano residente in Italia, era in palese stato di inattitudine alla guida. 
 
Dagli accertamenti la polizia ha potuto appurare che l'autista ha percorso l'autostrada A2 da Chiasso ad Airolo con un contenuto d'alcol nel sangue superiore al consentito. 
 
All'uomo è stato intimato il divieto di circolazione sul territorio svizzero ed è stato denunciato per grave infrazione alla legge federale sulla circolazione stradale. 
 


Pubblicato il 20.03.2017 10:10

Guarda anche
Cronaca
L'ipotesi di reato al vaglio degli inquirenti è di istigazione e aiuto al suicidio legata in particolare agli aspetti finanziari di questa attività. L'inchiesta è coordinata dal Procuratore pubblico Andrea Minesso
Cronaca
Le persone finite in carcere sono un 41enne e una 49enne, entrambi cittadini italiani residenti nel Luganese. L'inchiesta è coordinata dal Procuratore pubblico Moreno Capella
Cronaca
L’incidente è avvenuto, intorno alle 9 di questa mattina, circa 5 chilometri dopo l'entrata nord a Göschenen. Sul posto si sono precipitati i soccorritori: pompieri del CIG, Tre Valli Soccorso, Croce Verde di Bellinzona e REGA
  • Le più lette