Quarto Potere
Bombe chimiche sui civili siriani, Giulietto Chiesa sbrocca contro David Parenzo a 'La Zanzara': "Testa di cazzo internazionale, scemo di guerra!". E lui: "Sei pagato da Assad". Intanto Trump bombarda la Siria Video
Violentissimo scontro verbale alla ‘La Zanzara’ tra David Parenzo, che conduce la trasmissione radiofonica insieme a Giuseppe Cruciani, e il giornalista e scrittore Giulietto Chiesa. VIDEO
MILANO - La prima azione di guerra di Donald Trump è scattata la notte scorsa: 59 missili Tomahawk sono stati lanciati da due navi contro la base siriana di Al Shayrat, da dove, secondo l’intelligence americana, sarebbero partiti i jet di Bashar al Assad carichi di armi chimiche.

“Cari concittadini – aveva detto Trump in tivù - martedì scorso il dittatore siriano Assad ha lanciato un orribile attacco chimico contro civili innocenti. Usando un letale gas nervino, ha stroncato la vite di uomini, donne, bambini senza speranza. È stata una morte lenta e brutale per molti di loro. Perfino neonati meravigliosi sono stati crudelmente assassinati in questo attacco barbarico. Nessun figlio di Dio dovrebbe mai patire un simile orrore”.

Il bilancio dell’attacco americano sarebbe di cinque i morti: tre militari e due civili e altre 7 persone ferite. Non sarebbe stato colpito alcun aereo o mezzo dei russi, schierati con il regime di Damasco.

E ieri sul tema del bombardamento attribuito ad Assad si è scatenato un violentissimo scontro verbale alla ‘La Zanzara’ tra David Parenzo, che conduce la trasmissione radiofonica insieme a Giuseppe Cruciani, e il giornalista e scrittore Giulietto Chiesa. I due sono da sempre su posizioni antitetiche. Chiesa, solitamente pacato, ha sostenuto la tesi che sono gli occidentali a fornire le armi chimiche ai ribelli in Siria e a un certo punto ha sbroccato insultando Parenzo, che chiaramente ha reagito a modo suo.

“Sei una testa di cazzo internazionale, brutto stronzo che non sei altro, calunniatore, scemo di guerra”, ha detto Chiesa.

“Sei pagato da Assad, penna prezzolata, hai l’attendibilità del Divino Otelma, come al solito non dimostri un cazzo”, ha replicato Parenzo… Insomma, una grandissima bagarre…



Pubblicato il 07.04.2017 10:21

Guarda anche
Quarto Potere
La direttrice del Giornale del Popolo: "Un importante punto di svolta nella storia del GdP, la riconquista della piena autonomia, con l’obiettivo che la storica testata continui a essere presente ancora a lungo sulla scena mediatica ticinese e nazionale"
Quarto Potere
Gli editori: "È una decisione maturata dall'editore del GdP, il vescovo Valerio Lazzeri, assieme alla direzione del giornale. In questo senso, dunque, non verrà rinnovato il contratto di collaborazione editoriale e pubblicitario che scade il 31 dicembre 2017”
Quarto Potere
SECONDOME - Antonella Rainoldi: "In Ticino, le associazioni professionali, il cui compito dovrebbe essere quello di ascoltare e difendere i giornalisti, non mettono bocca sulle opinioni dei loro affiliati, non si sostituiscono alla giustizia e non recano danno, ma..."
Quarto Potere
La rettifica del direttore del CdT: "l rammarico è grande, pari al rispetto che abbiamo verso i nostri lettori e verso la verità dei fatti. Il giornalista, che si è firmato con uno pseudonimo, ha agito in buonafede. Quando qualcosa va storto occorre l'onestà di ammetterlo"