Politica e Potere
Quadri sui frontalieri tartassati dal radar di Balerna: "Diamoci un taglio a questi piagnistei e a queste squallide recriminazioni anti-Ticino. Niente infrazione, niente multa. E come la mettiamo con i ticinesi che venivano multati in dogana per la mancanza del'adesivo CH?"
Il consigliere nazionale Lorenzo Quadri replica su Facebook all'articolo della Provincia di Como sui frontalieri tartassati dal radar di Balerna. E le sue esternazioni susciteranno sicuramente polemica...
foto: TiPress/Gabriele Putzu
LUGANO - Il consigliere nazionale Lorenzo Quadri replica su Facebook all'articolo della Provincia di Como sui frontalieri tartassati dal radar di Balerna (leggi qui). E le sue esternazioni susciteranno sicuramente polemica...

di Lorenzo Quadri *

"Diamoci un taglio a questi piagnistei e a queste squallide recriminazioni anti-Ticino. Cosa pensano questi signori frontalieri, che se si lamentano gli viene levata la multa? E i giornali della fascia di confine che danno spago, credono forse di rendere un buon servizio alla loro cittadinanza?
Niente infrazione, niente multa. Più facile di così... Oppure si pretende l'immunità dalle contravvenzioni?
A proposito: come la mettiamo con i ticinesi che venivano multati in dogana per la mancanza del famoso adesivo CH?
E se qualcuno dei 65mila frontalieri e delle svariate migliaia di padroncini che entrano in Ticino quotidianamente (ovviamente uno per macchina) si sente discriminato e perseguitato dai ticinesi razzisti, non ha che da trovarsi un lavoro nel Belpaese. E poi, ovviamente, pagare le tasse come i suoi connazionali che lavorano in Italia. Perché è magari il caso di ricordare che quelli che continuano a protestare per qualsiasi cosa (forse ringalluzziti dai recenti isterismi di taluni politicanti e giornalai d'oltreconfine) sono pure dei privilegiati fiscali".

* consigliere nazionale

Pubblicato il 19.04.2017 09:51

Guarda anche
Politica e Potere
Il presidente del PLR sui candidati romandi in lizza per il Consiglio Federale: "La prossima volta non vengano a dirci che si sono candidati perché il Ticino ha proposto solo una candidatura"
Politica e Potere
Il Consigliere Nazionale leghista punge il PPD: "Un partito basato (a suo dire) sul "referente cristiano" dovrebbe forse porsi qualche domandina supplementare prima di presentare certe candidature"
Politica e Potere
Presa di posizione congiunta degli ecologisti e del sindacato: " In Ticino non vi è più posto per chi specula sull’offerta di lavoratori d’oltre forntiera assunti a salari lombardi e non c’è più spazio per la bulimia di traffico e l’invasione di capannoni"
Politica e Potere
Il vicepresidente dell'UDC si esprime sulla vicenda che tanto sta facendo discutere in queste ore: "Dimostra palesemente che abbiamo un serio problema con l'integralismo islamico anche in Ticino e che non è facilmente rintracciabile"