Bar Sport
Gianluca Di Marzio: "Lo Young Boys interessato a Paolo Tramezzani. E anche dalla Bundesliga si stanno muovendo per l'allenatore del Lugano"
Il popolare esperto di calciomercato di Sky lancia la notizia: "Nonostante sia alla prima esperienza sulla panchina di una prima squadra, è stato già in grado di stupire tutti”
KEYSTONE/Ti-Press/Pablo Gianinazzi
LUGANO - Lo Young Boys è interessato a Paolo Tramezzani. E anche dalla Bundesliga ci sono squadre che hanno cominciato ad interessarsi all’allenatore del Lugano. La notizia arriva da uno dei principali esperti di calciomercato italiani: Gianluca di Marzio.

Il giornalista di Sky ha riferito delle novità sul suo sito. “Non è passato inosservato il lavoro svolto da Tramezzani a Lugano - scrive Di Mazio - che ha attirato su di sé l’attenzione dello Young Boys, che il prossimo anno affronterà i preliminari di Champions. Svizzera ma non solo, perché anche dalla Germania ha iniziato a muoversi qualcosa per l’allenatore italiano, alla prima esperienza in una prima squadra ma già in grado di stupire tutti”.

Pubblicato il 18.05.2017 09:46

Guarda anche
Bar Sport
L'azienda: "Un gesto concreto che sancisce e stimola la collaborazione tra eventi stessi e tra committenti e fornitori, ma soprattutto una forma di ringraziamento nei confronti della Città"
Bar Sport
L'ASA in una nota firmata dal presidente Marcianò e dal vice Meroni: "Auspichiamo che le società coinvolte intervengano presso coloro che si sono resi colpevoli di queste intemperanze, per salvaguardare tutti gli arbitri che sono patrimonio delle stesse società di calcio!"
Bar Sport
L'ANALISI - Se si tratta di un problema sistemico, la Federazione di calcio ticinese ha fatto non bene, ma benissimo, a sospendere tutti i campionati giovanili. Altrimenti si può avanzare qualche lecito dubbio.....
Bar Sport
La FTC: "Nelle ultime due settimane un giovane arbitro è stato molestato fisicamente e insultato, un altro giovane arbitro è stato insultato in modo grave da allenatori e dirigenti e un'altro giovane arbitro è stato colpito lo scorso sabato con un pugno da un giocatore, insultato e minacciato. E in più ci sono gli insulti rivolti agli ispettori degli arbitri". Il ministro: "La collettività, che investe milioni in infrastrutture e in sostegno alle varie organizzazioni sportive, non può essere ripagata in questo modo"