Bar Sport
Gianluca Di Marzio: "Lo Young Boys interessato a Paolo Tramezzani. E anche dalla Bundesliga si stanno muovendo per l'allenatore del Lugano"
Il popolare esperto di calciomercato di Sky lancia la notizia: "Nonostante sia alla prima esperienza sulla panchina di una prima squadra, è stato già in grado di stupire tutti”
KEYSTONE/Ti-Press/Pablo Gianinazzi
LUGANO - Lo Young Boys è interessato a Paolo Tramezzani. E anche dalla Bundesliga ci sono squadre che hanno cominciato ad interessarsi all’allenatore del Lugano. La notizia arriva da uno dei principali esperti di calciomercato italiani: Gianluca di Marzio.

Il giornalista di Sky ha riferito delle novità sul suo sito. “Non è passato inosservato il lavoro svolto da Tramezzani a Lugano - scrive Di Mazio - che ha attirato su di sé l’attenzione dello Young Boys, che il prossimo anno affronterà i preliminari di Champions. Svizzera ma non solo, perché anche dalla Germania ha iniziato a muoversi qualcosa per l’allenatore italiano, alla prima esperienza in una prima squadra ma già in grado di stupire tutti”.

Pubblicato il 18.05.2017 09:46

Guarda anche
Bar Sport
Il responsabile dei direttori di gara ticinese denuncia e dettaglia la crisi del settore: "All’ultimo corso per arbitri se ne sono iscritti 19. Quelli che hanno concluso positivamente il programma non erano più di 7….Spesso ci troviamo a dovere accettare situazioni improponibili con la necessità di richiedere agli arbitri di dirigere 2 o 3 partite in un fine settimana"
Bar Sport
L'ANALISI - Ora è il tempo dei processi. Si faranno tanti discorsi, conditi da luccicanti buoni propositi da vendere all’opinione pubblica, ma alla fine cambierà poco o nulla. Per fare la rivoluzione servono i rivoluzionari o i soldi: l’Italia non ha né l'una e né l'altra cosa. Quel poco che si può fare però va fatto
Bar Sport
In merito a quanto pubblicato in data odierna sul settimanale Il Caffè e ripreso in seguito da altre testate giornalistiche, l’Hockey Club Lugano ha inviato oggi alcune precisazioni. Ecco la nota stampa.
Bar Sport
Andiamo controcorrente anche se in situazioni del genere - che nel calcio abbiamo visto migliaia di volte - è molto popolare schierarsi a favore dell’allenatore buono (e criticato), contro il presidente cattivo (che critica, facendo invasione di campo, nel sacro perimetro del ruolo del tecnico). IL VIDEO CON LE DICHIARAZIONI DI TAMI CONTRO RENZETTI