Politica e Potere
Marco Romano sull'articolo di liberatv: "La mafia è un male subdolo perché si radica senza ferire, ma lacera il tessuto economico e sociale! Le Istituzioni non lo negano, ma si rimpallano le responsabilità e agiscono con metodi 'troppo svizzeri'. Apriamo gli occhi, guardiamoci in giro”.
Il consigliere nazionale, che da tempo si occupa di questo dossier nella sua attività parlamentare a Berna, ritiene il contributo del nostro portale “preciso e pertinente, da leggere!”
Foto: TiPress/Francesca Agosta
BERNA/MENDRISIO - “Apriamo gli occhi, guardiamoci in giro”. È l’invito che Marco Romano fa ai suoi follower rilanciando l’analisi di Liberatv “La Mafia addosso”.

Il consigliere mazionale PPD, che da tempo si occupa di questo dossier nella sua attività parlamentare a Berna, ritiene il contributo del nostro portale “preciso e pertinente, da leggere!”.

La mafia, scrive Romano, “è un male subdolo perché si radica senza ferire, ma lacera il tessuto economico e sociale!”.

“Il fenomeno - aggiunge il deputato - è presente in Ticino, le Istituzioni competenti non lo negano, ma si rimpallano le responsabilità e agiscono con metodi “troppo svizzeri”. Apriamo gli occhi, guardiamoci in giro”.

"Occorre intervenire e lo spunto iniziale parte a livello locale! Parliamo di criminalità internazionale organizzata…”.

Pubblicato il 18.05.2017 18:15

Guarda anche
Politica e Potere
Il vicepresidente dell'UDC mette il carico sulla polemica dell'estate: "Già solo il fatto che definiscano un luogo lontano 2 ore/122 km dal capoluogo lombardo e soprattutto sito in un altro stato, le "Maldive di Milano" la dice tutta sulla supponenza e l'arroganza dei nostri vicini"
Politica e Potere
Il presidente del Governo: "Non tocca a me giudicare la strategia del PLR ticinese, ma siccome il partito nazionale dovrà presentare all’Assemblea federale un ticket (ormai questa è la prassi da diversi anni), non occupando tutti i posti disponibili con delle candidature italofone mi pare che così facendo si apra anche formalmente la strada ai romandi, cioè alla principale concorrenza"
Politica e Potere
Morniroli era un medico conosciutissimo (fu il primo neurochirurgo a operare in Ticino), e una personalità di spicco della Lega dei ticinesi, nelle cui fila venne eletto senatore nel 1991, sconfiggendo in una dura battaglia l'uscente Camillo Jelmini
Politica e Potere
La nuova immagine istituzionale della Città, conferma l’istanza di ricorso, non è in contrasto con le leggi vigenti poiché non prevede la sostituzione dello stemma comunale, che resterà invariato