Cronaca
Torino, esplode un petardo in piazza San Carlo. Tra gli oltre 20'000 tifosi che seguono la finale Juve-Real in diretta scoppia il panico. La sindrome per l'allarme bomba provoca 1'527 feriti, 5 dei quali gravi
Un bambino di sette anni e mezzo, una ragazza di 27 e una terza persona, una donna, sono in condizioni molto critiche, in coma farmacologico. GUARDA IL VIDEO
TORINO - È salito a 1’527 feriti, 5 dei quali gravi, il bilancio del panico di massa in piazza San Carlo a Torino, dove era stato allestito un maxi schermo per la finale Juve-Real. Alla partita assistevano secondo le stime delle autorità tra le 20mila e le 30mila persone.

È stata prima l’esplosione di un piccolo petardo, dopo il terzo gol del Real, e poco dopo la caduta del parapetto del parcheggio sotterraneo, a generare i due forti rumori che hanno seminato il panico tra la folla. Lo scoppio non è stato particolarmente fragoroso ma è stato sufficiente perché qualcuno gridasse “attentato”.

La psicosi della bomba è stata amplificata da un secondo rumore, quello provocato dalla caduta del parapetto del parcheggio, appunto. Anche la gente che si trovava in quella zona ha iniziato a correre ed è scoppiato un putiferio. C’era chi scappava nei sotterranei del parcheggio, chi citofonava alle case per farsi aprire, chi provava a entrare nei locali…

Un bambino di sette anni e mezzo, una ragazza di 27 e una terza persona, una donna, sono in condizioni molto critiche, in coma farmacologico.




Pubblicato il 04.06.2017 18:06

Guarda anche
Cronaca
La vittima è uno svizzero tedesco. Per l'altro paracadutista solo delle escoriazioni. A causa dell’incidente e dell’intervento di polizia e sanitari, la strada è stata chiusa provocando notevoli disagi al traffico
Cronaca
Nonostante la recente bufera legata al caso mandati, il Municipio di Lugano ha deciso comunque di procedere con il Consiglio direttivo del LAC. Segno che l’Esecutivo luganese ritiene non vi siano grossi rischi sul fatto che il dossier possa impantanarsi di nuovo in Consiglio Comunale. Che il clima si sia rasserenato tra i due poteri della Città?
Cronaca
La donna, 33 anni, è stata colpita violentemente al petto dall’esplosione della bomboletta. Nonostante l'intervento dei medici, Burger è morta per un arresto cardiaco. Il fidanzato: "In circolazione ci sono ancora migliaia di dispenser difettosi: state attenti"
Cronaca
Intervenuti su La7 per un dibattito sull’abusivismo, i due hanno cominciato a battibeccare. Il confronto è poi degenerato quando Purgatori ha fatto una battuta sull’igiene personale di Corona....GUARDA IL VIDEO