Cronaca
A margine della polemica sulla Bacchica, ci scrive Nicola Simoneschi: "Quando torno a Lugano noto un degrado e una "riminizzazione” della città. E mi chiedo: ma la città da che parte sta andando? Io ho sempre sognato che seguisse le orme di Montreux, e invece..."
SECONDOME - "Se la politica non riesce (e purtroppo non riesce) a gestire il nostro patrimonio "Lugano", credo che si dovrebbero unire le forze per creare un’immagine diversa. Pensate un po' se Botta, Tarchini, Cavalli, i Mantegazza, eccetera si mettessero insieme per ridisegnare Lugano anche dal profilo del marketing e del target di clientela…"
Foto:TiPress/Francesca Agosta
LUGANO - A margine del nostro articolo sulla Bacchica (leggi qui), Nicola Simoneschi ci ha inviato alcune riflessioni su Lugano. Eccole, sperando che possano essere da stimolo per una profonda riflessione.

“Mio bisnonno era di Lugano ed emigrò in Argentina. Mio nonno invece se ne andò a Zurigo, perché il Ticino era un cantone povero e non c’era lavoro. L’emigrazione e le ristrettezze economiche di quelle generazioni hanno forgiato la generazione del dopoguerra. Gente con le idee chiare e voglia di fare, come il dottor Franco  Cavalli, come Silvio Tarchini, Mario Botta, o Guido Sassi, per citare solo alcuni professionisti che lavorano in settori diversi.

Quello che si vede oggi a Lugano era prevedibile e infatti già nel 2013 ho chiuso le mie attività e sono partito con la famiglia per Dubai, dove oggi lavoro. Quando torno in Ticino, a Lugano noto quel degrado e quella "riminizzazione” (da Rimini) della città.
E mi chiedo: ma Lugano da che parte sta andando? Io ho sempre sognato che seguisse le orme di Montreux, e invece...

Se la politica non riesce (e purtroppo non riesce) a gestire il nostro patrimonio "Lugano", credo che si dovrebbero unire le forze per creare un’immagine diversa. Pensate un po' se Botta, Tarchini, Cavalli, i Mantegazza,  eccetera si mettessero insieme per ridisegnare Lugano anche dal profilo del marketing  e del target di clientela…

Ci vogliono infrastrutture, certo, ma anche sinergie e coinvolgimento. Ci vuole una "vision"... Come hanno fatto a Dubai che, potrà piacere o non piacere, ma una visione di sviluppo ce l’ha”.

Nicola Simoneschi

Pubblicato il 17.06.2017 16:29

Guarda anche
Cronaca
La vittima è uno svizzero tedesco. Per l'altro paracadutista solo delle escoriazioni. A causa dell’incidente e dell’intervento di polizia e sanitari, la strada è stata chiusa provocando notevoli disagi al traffico
Cronaca
Nonostante la recente bufera legata al caso mandati, il Municipio di Lugano ha deciso comunque di procedere con il Consiglio direttivo del LAC. Segno che l’Esecutivo luganese ritiene non vi siano grossi rischi sul fatto che il dossier possa impantanarsi di nuovo in Consiglio Comunale. Che il clima si sia rasserenato tra i due poteri della Città?
Cronaca
La donna, 33 anni, è stata colpita violentemente al petto dall’esplosione della bomboletta. Nonostante l'intervento dei medici, Burger è morta per un arresto cardiaco. Il fidanzato: "In circolazione ci sono ancora migliaia di dispenser difettosi: state attenti"
Cronaca
Intervenuti su La7 per un dibattito sull’abusivismo, i due hanno cominciato a battibeccare. Il confronto è poi degenerato quando Purgatori ha fatto una battuta sull’igiene personale di Corona....GUARDA IL VIDEO