Mixer
Quando Paolo Villaggio raccontò alla RSI il 'suo' Ticino: "Se dovessi scegliere vivrei ad Ascona o a Lugano, ma se mi ospitate voi, perché i terreni sono carissimi. Vivrei in tutti quei paesi in cui c’è un grandissimo senso dello Stato, del bene comune...". Era il 1988
L'attore in un'intervista riproposta dalla RSI: "Oggi io e mia moglie abbiamo visto a Lugano un gruppo di poliziotti e di poliziotte, col cappello rosso, molto carine, e ci siamo detti come ti danno la sensazione di essere un servizio pubblico. Da noi la polizia fa un po’ paura e nei paesi terzomondisti fa orrore”
Foto: dal film 'Fantozzi va in Paradiso'
COMANO – Nei  giorni scorsi, dopo la morte di Paolo Villaggio, la RSI ha trasmesso una vecchia intervista all’attore realizzata nel 1988 da Federico Jolli con la regia di Mascia Cantoni.
Abbiamo estrapolato qualche passaggio del video, dove Villaggio parla del suo desiderio di vivere ad Ascona o a Lugano… Ecco che cosa dice il ‘papà di Fantozzi’.



“Se dovessi scegliere vivrei ad Ascona, in mezzo ai tedeschi, ma mi piace l’educazione dei tedeschi, soprattutto quelli svizzeri, o a Lugano, se mi ospitate voi, però, perché i terreni costano moltissimo. O vivrei in California. Vivrei in tutti quei paesi in cui c’è un grandissimo senso dello Stato, del bene comune. La pulizia delle strade di Lugano e la sporcizia di Roma sono molto indicative per capire quanto voi abbiate il senso della cosa pubblica. Oggi io e mia moglie abbiamo visto a Lugano un gruppo di poliziotti e di poliziotte, col cappello rosso, molto carine, e ci siamo detti come ti danno la sensazione di essere un servizio pubblico. Da noi la polizia fa un po’ paura e nei paesi terzomondisti fa orrore”.



Pubblicato il 10.07.2017 16:44

Guarda anche
Mixer
La show girl ticinese: "Mi diceva di stare alla larga da chi aveva dentro di sé ‘Finzione’, che è l' energia negativa. Guardacaso, secondo lei, ne ero circondata: la colf, l'autista... Una sera avevo programmato di andare a teatro con una decina di amici: lei mi telefonò per dirmi di annullare. Sarebbe stato negativo per la mia energia. E io annullai”
Mixer
I sogni di un ragazzo che ama danzare... "Finiti i tre anni di accademia a Milano son partito per gli Stati Uniti, dove ho iniziato a seguire le lezioni tenute dai migliori ballerini hip hop del mondo, ho conosciuto un mondo nuovo che mi ha da subito affascinato"
Mixer
I vampiri sono veramente fra noi, e bevono sangue, come nei film e nelle leggende. Come nelle storie del conte Dracula o di Nosferatu. Ma qui non siamo in Romania, dove visse nel Quattrocento il nobiluomo sanguinario Vlad III “l’Impalatore”. Qui siamo a Meldola, in Romagna
Mixer
La showgirl italiana si è lanciata in una confessione a tutto campo sulla sua vita: " Il sesso ora è l'ultimo dei miei pensieri, mi ha troppo spesso deviato le scelte. Molto spesso ho scelto degli uomini in base all'attrazione sessuale. Gli uomini dovrebbero provare il gusto dell'impotenza senza frustrazione"