Mixer
Quando Paolo Villaggio raccontò alla RSI il 'suo' Ticino: "Se dovessi scegliere vivrei ad Ascona o a Lugano, ma se mi ospitate voi, perché i terreni sono carissimi. Vivrei in tutti quei paesi in cui c’è un grandissimo senso dello Stato, del bene comune...". Era il 1988
L'attore in un'intervista riproposta dalla RSI: "Oggi io e mia moglie abbiamo visto a Lugano un gruppo di poliziotti e di poliziotte, col cappello rosso, molto carine, e ci siamo detti come ti danno la sensazione di essere un servizio pubblico. Da noi la polizia fa un po’ paura e nei paesi terzomondisti fa orrore”
Foto: dal film 'Fantozzi va in Paradiso'
COMANO – Nei  giorni scorsi, dopo la morte di Paolo Villaggio, la RSI ha trasmesso una vecchia intervista all’attore realizzata nel 1988 da Federico Jolli con la regia di Mascia Cantoni.
Abbiamo estrapolato qualche passaggio del video, dove Villaggio parla del suo desiderio di vivere ad Ascona o a Lugano… Ecco che cosa dice il ‘papà di Fantozzi’.



“Se dovessi scegliere vivrei ad Ascona, in mezzo ai tedeschi, ma mi piace l’educazione dei tedeschi, soprattutto quelli svizzeri, o a Lugano, se mi ospitate voi, però, perché i terreni costano moltissimo. O vivrei in California. Vivrei in tutti quei paesi in cui c’è un grandissimo senso dello Stato, del bene comune. La pulizia delle strade di Lugano e la sporcizia di Roma sono molto indicative per capire quanto voi abbiate il senso della cosa pubblica. Oggi io e mia moglie abbiamo visto a Lugano un gruppo di poliziotti e di poliziotte, col cappello rosso, molto carine, e ci siamo detti come ti danno la sensazione di essere un servizio pubblico. Da noi la polizia fa un po’ paura e nei paesi terzomondisti fa orrore”.



Pubblicato il 10.07.2017 16:44

Guarda anche
Mixer
A lanciare l’indiscrezione è il settimanale “Chi”. Dopo l'annuncio del matrimonio davanti al pubblico dell’Arena di Verona, la coppia più social del show business italiano sarebbe in procinto di diventare una famiglia
Mixer
Il commento più bello sui social è sicuramente questo: “Il mio nipotino non vuole più il Buondì perché dice che gli fa morire la mamma”. Ma accanto a chi parla di ‘schifezza’, di uno spot ‘orrendo’, c’è chi lo ritiene originale, bellissimo, e scrive: fatevi due risate
Mixer
Sono immagini che raccontano un atto di pura incoscienza quelle che giungono dal’Australia....
Mixer
"Questa è una scandalosa e spregevole invasione della privacy, chiedo il massimo della pena prevista dalla legge per i responsabili della pirateria alle sue foto private e per i siti che incoraggiano tale comportamento", il commento della sciatrice statunitense