Pane e vino
Quando il sole si abbassa sui monti del Malcantone si passa dall’asciugamano ai divani sotto il pergolato. Metti una sera al Lido di Caslano tra un Monkey e tonica preparato dal patron Raffaele Gianola e i club sandwich dello chef Stefano Riva...
Stefano vanta un notevole ‘pedigree’ culinario: dopo l’apprendistato al Principe Leopoldo ha lavorato in un ristorante stellato di Neuchatel, poi all’Ascovilla di Ascona, al Kulm di St. Moritz e alla Locanda Orico. Da 5 anni gestisce il ristorante Arcobaleno a Caslano e di tanto in tanto cucina al Lido. Come venerdì prossimo...
CASLANO – Il Lido di Caslano non è un semplice lido. È una roba a metà tra un lido e un posto dove si fa festa. In riva al lago. Quando il sole si abbassa sui monti del Malcantone si passa dall’asciugamano ai divani sotto il pergolato, tra birre, bollicine, vini di spessore, cocktail o un buon ‘Monkey’ con la tonica giusta. Oltre alla griglia, sempre accesa, di tanto in tanto il patron del Lido, Raffaele Gianola, propone serate a tema ‘Club Sandwich’.

I ‘panozzi’ tostati, farciti di leccornie che si amalgamano esplodendo in un gusto equilibrato e mai esagerato, sono preparati con cura e dedizione dallo chef Stefano Riva, che da 5 anni gestisce il ristorante Arcobaleno, in via Stazione a Caslano, e che ogni due o tre settimane lascia la sua cucina e si piazza dietro il bancone del Lido. Prossimo appuntamento, venerdì 14 luglio, dalle 19.

Stefano, che ha 37 anni, vanta un notevole ‘pedigree’ culinario: dopo l’apprendistato al Principe Leopoldo ha lavorato in un ristorante stellato di Neuchatel, poi all’Ascovilla di Ascona, al Kulm di St. Moritz e due anni alla Locanda Orico di Bellinzona, con Lorenzo Albrici. È stato anche cuoco militare a Isone, responsabile del centro sussistenza.

Dopo aver terminato la scuola di esercente ha preso l’Arcobaleno, dove, racconta, propone una cucina nostrana ma creativa: risotti, carni, pesce di lago, pasta fatta in casa, selvaggina in autunno… Quest’anno ha lanciato, tra le altre innovazioni, il carpaccio di brasato. E l’esperienza e la passione di Riva si avvertono anche nei club sandwich del Lido.

emmebi


Pubblicato il 12.07.2017 11:08

Guarda anche
Pane e vino
Quest’anno gli eventi climatici hanno compromesso la vegetazione delle piante in alcune tra le principali regioni di produzione, come in Spagna, dove al momento della raccolta è arrivata un’ondata di freddo. Così...
Pane e vino
Pasta fatta in casa, pizze al forno a legna, pollo allo spiedo e tanto altro… compresi i cocktail del barman Leo. E non manca, come sempre, l'animazione...
Pane e vino
Gli esperti del laboratorio "Rare Whisky 101" sono venuti in Svizzera, hanno prelevato un campione e, in seguito alla datazione del carbonio all'Università di Oxford, dove sono state misurate le radiazioni residue dell'orzo, hanno stabilito che si tratta di un falso creato fra il 1970 e il 1972, acquistato poi venticinque anni fa da Claudio Bernasconi, padre di Sandro
Pane e vino
Il palmares ticinese si è completato con il terzo posto, sempre nella categoria Merlot, con il Castelrotto 2015 prodotto dalla Carlo Tamborini e i diplomi andati al Pian Marnino Merlot 2015
dell’Agriturismo Pian Marnino e il Ronco dei Profeti 2015 della Tenuta Luigina