Bar Sport
Non è un Re ma un Imperatore: chiamiamolo Roger Magno. Federer vince Wimbledon per l'ottava volta: nessuno come lui nella storia del tennis
Lo svizzero, prossimo a 36 anni (ma l’anagrafe per lui sembra non contare…) ha sconfitto in finale Marin Cilic per 6/3 6/1 6/4 in poco più di un'ora e mezza di gioco: 3 set a 0 e tutti a casa
LONDRA - E sono otto. Roger Federer ha vinto ancora una volta Wimbledon aggiungendo un altro straordinario capitolo alla sua stupefacente carriera. E un altro record: è infatti il primo tennista della storia ad uscire per l’ottava volta vincitore dai prati del torneo londinese. Più che un Re, a questo punto, un vero e proprio imperatore: chiamiamolo Roger Magno.

 

Lo svizzero, prossimo a 36 anni (ma l’anagrafe per lui sembra non contare…) ha sconfitto in finale Marin Cilic per 6/3 6/1 6/4 in poco più di un'ora e mezza di gioco: 3 set a 0 e tutti a casa.

 

Per Federer si tratta del 19esimo titolo del Grande Slam. Altro record ma ormai non si contano più…..



Pubblicato il 16.07.2017 17:07

Guarda anche
Bar Sport
La vicenda, da cronaca "green" più che "rosa", si sarebbe potuta probabilmente risolvere in modo meno formale, spiegando a voce il problema alle interessate. Perché è difficile pensare che, come auspica il finale della lettera, quel rimbrotto rimanga “senza strascichi”…
Bar Sport
Il responsabile dei direttori di gara ticinese denuncia e dettaglia la crisi del settore: "All’ultimo corso per arbitri se ne sono iscritti 19. Quelli che hanno concluso positivamente il programma non erano più di 7….Spesso ci troviamo a dovere accettare situazioni improponibili con la necessità di richiedere agli arbitri di dirigere 2 o 3 partite in un fine settimana"
Bar Sport
L'ANALISI - Ora è il tempo dei processi. Si faranno tanti discorsi, conditi da luccicanti buoni propositi da vendere all’opinione pubblica, ma alla fine cambierà poco o nulla. Per fare la rivoluzione servono i rivoluzionari o i soldi: l’Italia non ha né l'una e né l'altra cosa. Quel poco che si può fare però va fatto
Bar Sport
In merito a quanto pubblicato in data odierna sul settimanale Il Caffè e ripreso in seguito da altre testate giornalistiche, l’Hockey Club Lugano ha inviato oggi alcune precisazioni. Ecco la nota stampa.