Cronaca
Anna Oxa porta i fan in gita al Ritom! La cantante raduna in Leventina i suoi ammiratori per trascorrere una giornata insieme in mezzo alla natura Video
Il gruppetto è giunto a fine luglio in Ticino da tutta Italia per unirsi alla Oxa in questa singolare iniziativa. La combriccola ha raggiunto il Ritom con la funicolare, per poi mettersi in cammino lungo i sentieri che si snodano dalla diga. GUARDA IL VIDEO
QUINTO - Una gita con i fan nella natura incontaminata della valle nella quale abita: la Leventina. Anna Oxa ha voluto sorprende di nuovo, come molte altre volte nel corso della sua lunga carriera, organizzando un incontro davvero insolito con un gruppo di ammiratori che l’hanno raggiunta da ogni parte d’Italia.

 

Nei mesi scorsi aveva lanciato l’idea con un video su YouTube, invitando i fan a farsi avanti e a concordare una data che potesse andare bene per tutti. Alla fine la scelta è caduta per la fine luglio e l’allegra combriccola si è quindi ritrovata in Leventina con la cantante.

 

Come testimonia il filmato che potete vedere alla fine dell’articolo, il gruppo ha raggiunto il Ritom con la funicolare, per poi mettersi in cammino lungo i sentieri che si snodano dalla diga.

 

Insomma, un’iniziativa davvero originale e anche un omaggio da parte della cantate a una delle regioni più belle del nostro Cantone.



Pubblicato il 08.08.2017 15:00

Guarda anche
Cronaca
Coloro che si rifanno alla dottrina estrema del salafismo che vuole riportare l’islam ai primordi sono in continuo aumento nel paese, una crescita esponenziale considerato che nel 2011 erano 3.850, nel 2015 8.350 e nel 2017 10.000
Cronaca
Angioni traccia un quadro del rischio terrorismo in Europa dopo l'ultimo attentato a Barcellona. Il problema, spiega, non è l'Isis: "È la sua influenza ideologica che rischia di permanere anche qualora dovesse essere fisicamente eliminato. La sua eliminazione fisica non risolverà il problema, anche perché abbiamo imparato che queste organizzazioni e queste sigle cambiano ma il problema resta"
Cronaca
Oggi per lo storico capo della Scientifica è stato l'ultimo giorno di lavoro. Nasconde la nostalgia dietro una frase lapidaria: “Da oggi si cambia. Tutto qui…”. Niente lacrimucce, bando alla commozione... Ma siamo certi che oggi quei 37 anni gli sono passati davanti agli occhi come la pellicola di un film, con il loro carico di ricordi, di successi, di sconfitte, di immagini, di volti, di incontri…
Cronaca
Il caso è stato segnalato da un passeggero che si è accorto del problema questa mattina all'alba mentre aspettava il primo treno per Locarno