Cronaca
Venezia: sarebbero svizzeri i turisti filmati a fare sesso ai piedi del Ponte di Rialto. E il video del loro amplesso è già diventato virale Video
In quest’estate veneziana, l’esibizione della coppia svizzera non è certo stata la prima. In Città sono stati diversi gli episodi di atti osceni in luogo pubblico. Senza dimenticare altri tipi di performance da parte di turisti maleducati: tipo quelli che si sono lanciati dal ponte di Calatrava. GUARDA IL VIDEO
VENEZIA - Sarebbero due cittadini svizzeri l’uomo e la donna beccati a fare sesso nel cuore di Venezia. Lo scrive il portale lanuovavenezia.it che ha ricostruito l’intera vicenda.

 

Era circa l’una di notte quando la coppia ha cominciato a fare sesso ai piedi del ponte di Rialto. Appoggiata al muro di palazzo Camerlenghi i due amanti hanno dato sfogo alle loro passioni, sotto gli occhi di passanti e turisti che li hanno ripresi e che hanno addirittura interagito con loro.

 

Il video, inutile dirlo, è diventato immediatamente virale. La polizia non ha fatto fatica ad identificarli e ora dovrà formalizzare l’accusa nei loro confronti.

 

In quest’estate veneziana, l’esibizione della coppia svizzera non è certo stata la prima. In Città sono stati diversi gli episodi di atti osceni in luogo pubblico. Senza dimenticare altri tipi di performance da parte di turisti maleducati: tipo quelli che si sono lanciati dal ponte di Calatrava.



Pubblicato il 11.08.2017 09:06

Guarda anche
Cronaca
Coloro che si rifanno alla dottrina estrema del salafismo che vuole riportare l’islam ai primordi sono in continuo aumento nel paese, una crescita esponenziale considerato che nel 2011 erano 3.850, nel 2015 8.350 e nel 2017 10.000
Cronaca
Angioni traccia un quadro del rischio terrorismo in Europa dopo l'ultimo attentato a Barcellona. Il problema, spiega, non è l'Isis: "È la sua influenza ideologica che rischia di permanere anche qualora dovesse essere fisicamente eliminato. La sua eliminazione fisica non risolverà il problema, anche perché abbiamo imparato che queste organizzazioni e queste sigle cambiano ma il problema resta"
Cronaca
Oggi per lo storico capo della Scientifica è stato l'ultimo giorno di lavoro. Nasconde la nostalgia dietro una frase lapidaria: “Da oggi si cambia. Tutto qui…”. Niente lacrimucce, bando alla commozione... Ma siamo certi che oggi quei 37 anni gli sono passati davanti agli occhi come la pellicola di un film, con il loro carico di ricordi, di successi, di sconfitte, di immagini, di volti, di incontri…
Cronaca
Il caso è stato segnalato da un passeggero che si è accorto del problema questa mattina all'alba mentre aspettava il primo treno per Locarno