Politica e Potere
Cartolina da Astana. Il Ticino firma un accordo di cooperazione con una regione del Kazakistan. Vitta e Lombardi in missione per sottoscrivere il patto
L’accordo – sottoscritto a margine della Giornata nazionale dedicata alla Svizzera nell’esposizione internazionale Expo 2017 – tocca diversi settori di comune interesse tra i quali l’economia, il commercio, la scienza, lo sviluppo di tecnologie innovative, il turismo, lo sport, l’educazione, la cultura, la sanità e il commercio
ASTANA - Il Consiglio di Stato – rappresentato dal Consigliere di Stato Christian Vitta – ha firmato oggi ad Astana, capitale della Repubblica del Kazakistan, un memorandum d’intesa con il Governo della Regione di Almaty, rappresentata dal Governatore Amandyk Batalov.

 

L’intento dell’accordo – sottoscritto anche in presenza del Ministro delle finanze del Kazakistan Bakhyt Sultanov, della Presidente della Confederazione svizzera Doris Leuthard e del Consigliere agli Stati Filippo Lombardi – è di stabilire una collaborazione a lungo termine tra i due territori, in diversi ambiti di interesse comune.

 

Dopo l’intesa sottoscritta nel 2016 con la Regione di Krasnodar (Russia), il Consiglio di Stato ha firmato oggi ad Astana un ulteriore memorandum d’intesa internazionale, stavolta per promuovere e favorire la collaborazione e lo scambio di competenze in diversi settori con la Regione di Almaty.

 

L’accordo – sottoscritto a margine della Giornata nazionale dedicata alla Svizzera nell’esposizione internazionale Expo 2017 – tocca diversi settori di comune interesse tra i quali l’economia, il commercio, la scienza, lo sviluppo di tecnologie innovative, il turismo, lo sport, l’educazione, la cultura, la sanità e il commercio.



Pubblicato il 11.08.2017 15:02

Guarda anche
Politica e Potere
Il deputato: "È con strumenti di pianificazione del territorio che dobbiamo lavorare per cercare di recuperare alberghi storici in posizioni pregiate evitando nuovi letti freddi"
Politica e Potere
Piero Marchesi, duplica con una nota alla replica su Facebook del consigliere nazionale Fabio Regazzi. Tema: la decisione del Consiglio federale di proporre al Parlamento di conferire la garanzia federale all’iniziativa ‘Prima i Nostri’