Bar Sport
Te lo do io il fair-play... Il gestaccio di Stephan Lichsteiner contro André Silva durante Portogallo-Svizzera. Il difensore della Juve pesta la mano all'attaccante del Milan dopo uno scontro di gioco Video
Dalle immagini sembra che il nazionale elvetico abbia volontariamente pestato la mano a Silva. Lichsteiner aveva già suscitato polemiche per una gomitata a Gomez in Atalanta-Juventus del 1 ottobre
LISBONA – Brutto. Davvero un brutto gesto quello di Stephan Lichsteiner nei confronti di André Silva durante la partita di ieri sera a Lisbona. Il difensore elvetico della Juventus si è reso autore di una palese scorrettezza nei confronti del centravanti del Milan durante il match della Svizzera contro il Portogallo per le qualificazioni mondiali finita 2 a 0 per i padroni di casa. Lichsteiner ha calpestato la mano di Silva dopo uno scontro di gioco e dalle immagini sembra averlo fatto volontariamente. Lichsteiner aveva già suscitato polemiche per una gomitata a Gomez in Atalanta-Juventus del 1 ottobre.



Pubblicato il 11.10.2017 09:55

Guarda anche
Bar Sport
La sanzione punisce l’aggressione del numero 1 del club valessano nei confronti dell’opinionista di Teleclub ed ex CT della nazionale Rolf Fringer, avvenuta lo scorso 21 settembre a Cornaredo nel dopopartita di Lugano-Sion
Bar Sport
Il giornalista si è spento questa mattina all'età di 86 anni. La sua è stata una trasmissione controversa a cui, tuttavia, nei lunghissimi anni in cui è andata in onda, hanno partecipato un po’ tutti: da Silvio Berlusconi a Carmelo Bene. Il declino con Calciopoli....
Bar Sport
A 69 anni, Olmo, ‘profilo d’aquila’ come lo chiamano i francesi continua a stupire. Come quando 58enne è diventato Campione del Mondo vincendo l’Ultra Trail du Mont Blanc, 21 ore di corsa ininterrotta ed estrema attraverso Francia, Svizzera e Italia... GUARDA IL VIDEO
Bar Sport
Il direttore del Dicastero Sport di Lugano: "Immaginiamo di tornare a casa la sera o di andare al lavoro al mattino e di trovarci con immondizia, bottiglie di birra e vetri spaccati davanti alla porta. Saremmo come minimo arrabbiati e ci chiederemmo perché tenta maleducazione..."