CS News
Marzio Grassi lascia Raiffeisen e prende il timone del Credit Suisse in Ticino. I vertici dell'istituto: "Grazie alla sua esperienza saprà consolidare la nostra leadership come banca per gli imprenditori nella Svizzera italiana”
La banca: "Il 51enne Marzio Grassi vanta un'ampia rete di relazioni nel mondo economico e politico, senza trascurare i suoi svariati impegni nella regione, tra l'altro nella Società Commercianti del Mendrisiotto e nell'Associazione bancaria ticinese"
foto: TiPress/Davide Agosta
LUGANO - Credit Suisse ha comunicato oggi la nomina di Marzio Grassi a nuovo responsabile della regione Ticino e responsabile Clientela commerciale Ticino. Subentra in questa funzione a Gabriele Zanzi, che ha deciso di lasciare Credit Suisse alla fine di novembre per BancaStato. Lo fa sapere oggi in una nota l'istituto di credito.

Dal 1° febbraio 2018 Grassi sarà il nuovo responsabile della regione Ticino nonché responsabile degli affari con la clientela commerciale Ticino di Credit Suisse. Grassi assumerà inoltre la direzione della sezione regionale dello Swiss Venture Club, sostenuto in sostanziale misura da Credit Suisse. Zanzi, che ha ricoperto finora queste funzioni, lascerà la banca alla fine di novembre.

Attualmente Marzio Grassi è responsabile della Svizzera italiana presso Raiffeisen. In precedenza ha rivestito, dal 1984 sino a fine luglio 2016, varie funzioni nel segmento degli affari creditizi e con la clientela commerciale presso Credit Suisse, da ultimo come responsabile Clientela commerciale per l'area di mercato Lugano. Il 51enne vanta un'ampia rete di relazioni nel mondo economico e politico, senza trascurare i suoi svariati impegni nella regione, tra l'altro nella Società Commercianti del Mendrisiotto e nell'Associazione bancaria ticinese.

Thomas Gottstein, CEO di Credit Suisse Svizzera, ha dichiarato: “Con il Ticino, Marzio Grassi assume il controllo di un elemento cardine per Credit Suisse, una regione in cui da oltre 100 anni siamo al servizio dei nostri clienti. Con oltre 30 anni di esperienza maturata negli affari con la clientela commerciale e la sua grande esperienza dirigenziale, saprà promuovere e portare efficacemente avanti la crescita della regione in collaborazione con gli altri settori e consolidare la leadership di Credit Suisse come banca per gli imprenditori nella Svizzera italiana”.






Pubblicato il 02.11.2017 11:25

Guarda anche
CS News
I visitatori potranno verificare di persona come funziona il nuovo salvadanaio digitale “Digipigi”, legato ad applicazioni per genitori e bambini. E diverse altre sorprese....
CS News
A dispetto del miglioramento del clima di fiducia, con l'1,5 % la crescita dei consumi nel 2018 si muoverà verosimilmente nella fascia degli scorsi anni. Una ripresa più sostenuta dei consumi è osteggiata soprattutto dalla creazione stagnante di posti di lavoro
CS News
A determinare la graduatoria sono sette fattori tra i quali pressione fiscale per le persone fisiche e giuridiche, la disponibilità di manodopera qualificata e i collegamenti viari. Sul podio: Zugo, Zurigo e Argovia
CS News
Gli economisti dell'istituto bancario hanno presentato la ricerca raccogliendo i dati tra 1'900 piccole e medie imprese sul territorio nazionale