L’obiettivo è di proporre un evento che raduni esperti di ogni settore e permetta di valutare il fenomeno considerandone i diversi aspetti, da quello economico a quello sociale a quello dello sviluppo urbano
Il sindacalista e vicepresidente del PPD: "Un esempio concreto dell’amore del PLR per i lavoratori? Il voto contrario alla proposta del PPD (poi accolta dal Gran Consiglio) che chiedeva di favorire i disoccupati residenti evitando di attingere alle agenzie interinali nell’ambito delle commesse pubbliche!"
Il deputato di AreaLiberale ci scrive: "E non diciamo che chi paga sono sempre gli stessi, né che sono sempre più strizzati da imposte, tasse e balzelli che se erano uguali a 100 dieci anni fa ora sono 145, e che non sono sufficienti per fare le paghe degli addetti alla burocrazia del quartiere..."
Dopo aver deciso in settembre di sospendere la trattazione dell'iniziativa parlamentare presentata dai deputati PPD del Mendrisiotto, la Commissione della legislazione è tornata ad affrontare l'argomento e oggi ha deciso a maggioranza di accogliere la proposta
L’inchiesta era scattata in seguito a una segnalazione del sindacato OCST, che nell’ottobre dell’anno scorso parlò del più grave caso di mala edilizia mai emerso in Svizzera. Nel mirino è finita l’attività della Consonni Contract di Chiasso, che fa capo alla Consonni International Contract di Cantù
Il DFE ricorda le principali disposizioni della Legge federale sul lavoro e della relativa Ordinanza al cui rigoroso rispetto vengono richiamate le parti interessate
"Il suo presidente Edo Bobbià, che secondo quanto pensa la sinistra non appartiene all'emisfero politico che detiene il primato dell'anima sociale, si esprime dicendo: "non pensavo che la situazione in Ticino fosse ancora così critica". Malgrado gli aiuti (statali e di associazioni private) "ci sono molte famiglie in difficoltà di cui non si sa quasi niente".
Gregor Zebic: “Se stai utilizzando per vendere i tuoi prodotti piattaforme come Amazon, Ebay, Booking, Rakuten o altre similari, devi considerare una cosa semplicissima: tu non sei il proprietario dei dati aggregati provenienti dai tuoi clienti, o in altre parole non sei il proprietario del futuro della tua attività"
Il sindacato torna sul tema che ha tenuto banco in queste settimane. E minaccia una nuova iniziativa popolare se non verrà adottato un salario minimo di almeno 21 franchi…
Video
La vicepresidente del PLR: "Occorre lavorare per mantenere il potere d’acquisto generato, anche con l’introduzione di salari minimi, mettendo davvero i lavoratori su un piano di eguaglianza e riducendo la distorsione del potere d’acquisto determinato dai differenti costi della vita al di là e al di qua della frontiera"
Il PS: "La decisione dei giudici di Losanna non lascia spazio a nessuna interpretazione e fa giurisprudenza anche per il nostro Cantone. Il Tribunale federale è infatti stato chiarissimo affermando che un salario minimo, che permetta di evitare il fenomeno dei “working poor”, non mette assolutamente in discussione la libertà economica"
L'ex ministro italiano dell'economia: "Nel 2007 l'eccesso di liquidità fu la causa della crisi, con i prestiti subprime. C'era un eccesso di finanza incontrollata. Rispetto ad allora ci sono due differenze. Quantitativamente: i numeri del 2007 erano eccessivi, adesso sono esplosivi. Qualitativamente: tra i soggetti della finanza è in atto un'incredibile, accelerata, mutazione della specie"
Ora Consiglio di Stato e Parlamento ticinesi hanno un elemento importante in più per tradurre in pratica l’iniziativa "Salviamo il lavoro in Ticino" lanciata dai Verdi per combattere il dumping salariale
I sindacati: "Non possiamo non stigmatizzare questo genere di comunicazioni che gettano ancora una volta discredito su una categoria che sta cercando, attraverso l’introduzione del CCL, di regolamentarsi a salvaguardia della propria dignità professionale"
Il post su Facebook della titolare di un negozio a Magadino: "Noi dobbiamo accumulare d'estate per far fronte ai mesi invernali dove il turismo è pressoché inesistente. Ma se lo sciopero persiste la vedo dura, ben consapevoli da sempre che il rischio è esclusivamente solo nostro è non abbiamo diritto a tutela alcuna. Finora siamo stati solidali con gli scioperanti, ma adesso dobbiamo farci sentire..."
La Navigazione Lago Maggiore aveva ventilato la sospensione dei servizi locali già per quest’anno, e da almeno cinque anni si sa che un giorno o l’altro si sarebbe arrivati a questo punto. Però le trattative si sono svolte in sordina, senza particolari preoccupazioni, dando per scontata la soluzione che passa dall’accordo con la Navigazione Lago di Lugano
Come un’azione di disturbo di Greenpeace. Il personale della Navigazione Lago Maggiore licenziato ha messo in atto l’ennesima protesta, ostacolando oggi l’approdo della nave Verbania, il cui arrivo a Locarno era previsto per le 14,30
  • Le più lette
Gallery
Il corteo è partito dall’imbarcadero di Locarno, presenti sindacalisti, politici e delegazioni dei lavoratori di Lugano Airport, FART e Officine di Bellinzona, ed è terminato verso le 15.30 in Piazza Grande, dove davanti a Palazzo Marcacci ci sono stati alcuni interventi
Il Consiglio di Stato a scioperanti e sindacati: "Ci sono tutti i presupposti affinché il personale che si è visto rescindere il contratto dalla NLM per fine 2017 possa essere reimpiegato dal nuovo consorzio dal 1. gennaio 2018, sotto la tutela di un contratto collettivo"
"Cercheremo di ridurre al minimo i disagi generati dall’interruzione del servizio dei battelli, informando e proponendo valide attività alternative ai visitatori che si trovano nella nostra regione. Ma non si potrà andare avanti così a lungo..."
Il presidente delle Isole di Brissago e sindaco di Ronco Sopra Ascona, Paolo Senn, ha dichiarato a LaRegione che a sospensione del servizio di navigazione sta costando tra i tre e i cinquemila franchi al giorno di mancati introiti al Parco botanico
I sindacati uniti: “Venerdì sera i dipendenti della Navigazione Lago Maggiore hanno deciso di entrare in sciopero per far valere i loro diritti e la loro dignità: 34 dipendenti tutti residenti in Ticino che vogliono lottare, compatti e determinati, per il loro futuro”
Interrogazione del consigliere comunale a nome del gruppo Lega: "Sono state identificate le ragioni delle ripetute chiusure di negozi? Cosa pensa il Municipio della situazione del commercio in centro città? Sono stati commissionati degli studi per capire come evolverà nel medio termine il commercio al dettaglio a Lugano?"
Il Ceo del gruppo Multi sottolinea l'effetto del commercio online. Oltre al caro affitti, alla crisi e al ridimensionamento della piazza finanziaria. E ai sindacati dice: "Di fronte a quanto sta accadendo sono ancora sulle barricate contro le aperture serali e domenicali dei negozi, mettendo a rischio i pochi posti che ancora restano nel settore"
Replica al giornalista del Corriere di Como, con alcune precisazioni: il tema non è la nazionalità del medico ma il suo domicilio. Anche alla luce delle iniziative parlamentari firmate da tutti i partiti che chiedono "la precedenza va data alle persone residenti" per tutto il personale medico e non solo quello dell'EOC