Boris Bignasca presenta una mozione sottoscritta da una pattuglia di 12 colleghi: "Il Canton Ticino è confrontato con un deficit cantonale che il governo sta combattendo principalmente sul fronte delle entrate. Dal nostro punto di vista, vorremmo invece che si provasse ad agire in maniera più incisiva sulle uscite cantonali a partire appunto da quella per la gestione degli asilanti"
La candidata PPD al Municipio e al Consiglio Comunale: "Personalmente ritengo che ogni franco speso, ogni minuto a loro concesso, sia un investimento per il loro futuro ma anche per l’intera collettività"
Il presidente del PLR si inserisce nel dibattito post Riforma III. E bolla come "una provocazione" il pacchetto di sgravi appena presentato da Arealiberale: "Pensare di agire unicamente riducendo le entrate non solo non è sostenibile, ma è una misura che non avrebbe un grande consenso"
Il Consigliere di Stato socialista si esprime sulla bufera politica che sta dominando questi giorni: "Potrebbe essere, semmai, una decisione autonoma di Gobbi quella di fare un passo indietro rispetto alla conduzione dell'Ufficio migrazione, per dissipare qualsiasi dubbio su possibili interferenze dovute alla sua presenza. Ma è una scelta di opportunità che spetta solo a lui"
Nonostante siano passati 10 anni da quando, dopo aver perso le elezioni, l'ex Consigliera di Stato si è ritirata dalla scena politica cantonale, il suo nome continua a far capolino nel dibattito pubblico. E il giudizio storico sulle sue politiche continua a dividere l'opinione pubblica
Il Movimento di via Monte Boglia prende ufficialmente posizione con una durissima nota stampa: "Nessuna sceneggiata come quella cui assistiamo in questi giorni è stata montata, ad esempio, quando nel mirino della Magistratura si è trovato l’Ispettorato fiscale, oppure la Sezione della logistica. E per i casi di pedofilia che emergono all’interno delle scuole cantonali, nessuno si sogna di chiedere le dimissioni del direttore del DECS! Piena fiducia in Norman"
Intervista al capogruppo PLR che "stoppa" la proposta di un audit indipendente da parte della Gestione presentata da Fiorenzo Dadò ("oggi sarebbe solo un azzardo") e suggerisce al Governo una via per procedere con la contestata verifica affidata a Guido Corti e Pierluigi Pasi: "Cominci Corti affiancato da un esperto esterno". E sulla lettera dei "corvi"...
A presentare la querela sono stati la capo ufficio e un altro funzionario pesantemente accusati nella lettera inviata ai capigruppo in Gran Consiglio
L'ANALISI - Il fatto che nel mondo politico non vi sia condivisione e sostegno sulla scelta degli esperti e sul modus operandi deciso dal Governo, è più che sufficiente per tirare il freno a mano e impedire che si accenda la macchine delle ombre e quella del fango. È un pericolo che va evitato, assolutamente. C'è ancora il tempo per farlo. Per fermarsi e scegliere un'altra strada
Video
I deputati Sergio Morisoli e Paolo Pamini fanno la loro proposta: "Siamo convinti che dopo il no svizzero alla RII III di domenica 12 febbraio 2017 ed il parallelo sì ticinese, il Cantone Ticino abbia una chance unica di profilarsi a livello svizzero quale Cantone fiscalmente innovativo"
Il Consigliere Nazionale leghista: "E' un dato di fatto che i funzionari finiti alla Farera, a partire da quello italiano, li ha assunti il Gigio Pedrazzini. Non si vede perché questa realtà dovrebbe essere taciuta; per fare un favore al PPD? E nemmeno si vede perché un qualsiasi capodipartimento dovrebbe assumersi anche le responsabilità del suo predecessore PPD (che oltretutto va ancora in giro a pontificare); sempre per fare un favore a Dadò & Co?"
Intervista scoppiettante con il presidente del PPD sulle ricadute politiche dello scandalo permessi e sulle prossime mosse: "Gobbi in questa vicenda ha assunto un atteggiamento da capitan Schettino: fossi nei suoi collaboratori mi preoccuperei. L'audit proposto dal Governo non va bene: Corti e Pasi non sono i profili giusti per questo caso e poi il controllore non può essere il controllato"
La deputata UDC: "A Zurigo, per gli incassi legati alle difese d’ufficio all’interno della magistratura ci sarebbe una sezione specifica che si occupa dei sequestri e della loro realizzazione. Potremmo importare tale soluzione. 22 milioni di uscita a fronte di poco più di 300mila d’incassi impongono un ulteriore sforzo e in questo senso depositerò un secondo atto parlamentare”
SECONDO ME - Il Municipale PLR: "Nel breve-medio termine sarà importante garantire sufficiente funzionalità all’attuale ospedale per svilupparvi le competenze che è previsto vengano ulteriormente potenziate e mantenere quelle che già oggi vi vengono offerte. Sul medio-lungo periodo, la visione è invece quella di un suo trasferimento in zona Saleggi, permettendo così di accogliere il futuro ospedale pediatrico cantonale e ulteriori campi di attività nella medicina di punta"
In questi giorni di cronaca scolpiti dalla parola "corruzione" e dalla sua interpretazione più avvilente, cioè quella del bacio incestuoso con la pubblica amministrazione, siamo andati a rileggerci le parole dell'ex segretario del PCI: "La questione morale non si esaurisce nel fatto che, essendoci dei ladri, dei corrotti, dei concussori in alte sfere della politica e dell'amministrazione, bisogna scovarli, bisogna denunciarli e bisogna metterli in galera. La questione morale fa tutt'uno con l'occupazione dello Stato da parte dei partiti"
SECONDOME - "Mi preoccupa un Ministro che dà la colpa alla nazionalità degli imputati o a precedenti governanti. Il Consigliere di Stato è chiamato a spiegare come è stato possibile quanto accaduto e, soprattutto, cosa intenda fare per mettere al sicuro dalla corruzione l’integrità e la credibilità delle istituzioni"
Gallery
Gli azzurri raccolgono soltanto 24 voti in Parlamento (quelli del loro gruppo più qualche leghista). Farinelli: "È indiscutibile che la soluzione trovata a Berna non è rispettosa della volontà popolare. Ma è altrettanto indiscutibile che tre anni di discussioni hanno dimostrato che il 9 febbraio non è compatibile con gli Accordi bilaterali"
Il PPD della nuova Bellinzona si inserisce nella polemica sul post razzista postato sui social dal candidato leghista al Consiglio Comunale: "Chi semina razzismo raccoglie il peggio del neofascismo, dell'intolleranza e dell'istigazione alla violenza razziale e non appartiene alla nostra società. La storia dovrebbe insegnare!"
Il Consigliere Nazionale UDC contesta la linea del Governo e del direttore di AITI Stefano Modenini: "Le aziende da favorire fiscalmente sono quelle che si impegnano ad assumere i residenti e si preoccupano di minimizzare il loro impatto ecologico. Favoriamo dunque solo quelle!"
Il Consiglio di Stato ha deciso di intervenire dopo i nuovi sviluppi dell'inchiesta penale. Il direttore del DI: "La "furibondaggine" non è passata". E sbotta contro il 25enne indagato: "Lo abbiamo salvato dall'assistenza!"
Il leghista bellinzonese su Facebook si scusa con tutti: "Odio il nazismo: Hitler uomo di merda. Il mio errore è molto grave ma la mia colpa non va estesa ad altri"
Nel 1979 il filosofo Emil Cioran scrisse "Squartamento" e fece a brandelli la società occidentale. E i temi trattati in quel saggio tengono banco ora come allora nel dibattito globale e locale: dalla migrazione all'Occidente in crisi di identità e di valori
Il deputato leghista, insieme ad alcuni colleghi del suo gruppo e a Paolo Pamini, propone un cambio di rotta attraverso un'iniziativa parlamentare: "Il Governo nel corso di questa legislatura ha preso tramite decreto esecutivo delle decisioni che hanno comportato un aggravio della pressione fiscale. Pensiamo all'aumento delle stime e a quello dell'imposta di circolazione"