Il consigliere nazionale rivela i contenuti della cena della Deputazione con la ministra: "Berna è favorevole alla trasmissione alle autorità fiscali italiane dei dati sui lavoratori indipendenti"
Roberto Balzaretti “Sin dal 10 febbraio abbiamo cercato di spiegare ai nostri interlocutori e nelle capitali degli Stati membri, a tutti i livelli, le ragioni del voto"
Alcuni grossi calibri del Partito si esprimono contro l'iniziativa "Fuori dal vicolo cieco" presentata oggi. Fonio: "Iniziativa provocatoria"
Il ministro delle Istituzioni ha partecipato, a nome del Governo, a una seduta della Commissione istituzioni politiche del Consiglio Nazionale, tenutasi a Berna nell’ambito dei lavori di attuazione della votazione popolare del 9 febbraio
Sia Chrisoph Blocher che Christa Tobler, esperta in diritto europeo, ritengono improbabile che tutti gli accordi bilaterali vengano cancellati. Ma sugli interessi in gioco le letture divergono
Sia Chrisoph Blocher che Christa Tobler, esperta in diritto europeo, ritengono improbabile che tutti gli accordi bilaterali vengano cancellati. Ma sugli interessi in gioco le letture divergono
Gli ambasciatori hanno accolto senza voto e senza discussione il testo della lettera che la responsabile della diplomazia europea, Catherine Ashton, dovrà inviare a Berna
La deputata leghista interroga il Consiglio di Stato su una situazione paradossale che l'anno scorso ha riguardato oltre 2'300 lavoratori immigrati nel nostro Paese
È arrivata in tempi record la prima reazione dell’Unione Europea in seguito alla richiesta di modifica dell’ALC inoltrata oggi da Berna. “Le quote sono contrarie ai Trattati” ha ribadito Catherine Ashton
Video
La richiesta è stata inoltrata con una lettera del direttore dell'Ufficio federale della migrazione (UFM) al capo della delegazione UE presso il Comitato misto. “L’attuazione delle nuove disposizioni costituzionali non è compatibile con l'ALC”
Lo ha detto il presidente del Partito socialista Christian Levrat, in apertura del congresso oggi a Winterthur
Le proposte del governo sono "una brutta copia del vecchio sistema discriminatorio dei contingenti, incoraggiano i rapporti di lavoro precari, aggravano le pressioni salariali e minacciano gli accordi bilaterali con l'UE"
Per il partito fautore dell’iniziativa il Consiglio federale “dimostra la mancanza di interesse per una vera applicazione”, fatto dimostrato dalla scelta di avviare i colloqui con l’UE prima della procedura di consultazione interna
Saranno contingentati anche i permessi di soggiorno di breve durata da quattro a dodici mesi per evitare che i contingenti vengano aggirati con permessi brevi. In tutti questi casi verrà applicato il principio di preferenza alla manodopera locale
Incontro questa mattina a Bellinzona per definire le strategie dopo la visita di Eveline Widmer Schlumpf. Dal Governo ci si attende più determinazione
“L’economia non esiste, c'è l'industria orologiera, l'industria delle macchine, il settore finanziario e così via. Noi nel settore dell'orologeria, ad esempio, troviamo che il frontalierato sia un buon sistema"
Alla base della proposta, la regolamentazione sull’immigrazione in vigore tra il ‘70 e il 2002. Fra i punti principali figura l'introduzione di tetti massimi e contingenti stabiliti dalla Confederazione dopo aver consultato i singoli cantoni
Gallery
I liberali, che vedono pericoli anche per la sicurezza giuridica svizzera, tornano pure sul tema dei frontalieri italiani, chiedendo la rinegoziazione dell’accordo: “La Svizzera non deve sovvenzionare i frontalieri"
Dal canto suo, il presidente della Confederazione Didier Burkhalter ha chiesto all'Italia la fine delle "liste nere" fiscali contro imprese e persone svizzere
Oggi il ministro Ppd ha incontrato il Direttore dell’Ufficio federale della migrazione Mario Gattiker per presentare le richieste e le visioni ticinesi in merito al nuovo articolo costituzionale: “Quadro positivo e lavori spediti”
Durante l'incontro è stato confermato che il nuovo articolo costituzionale è incompatibile con l'Accordo sulla libera circolazione con l'UE. Il Consiglio federale e i partiti di Governo hanno sottolineato che andrà attuato in modo coerente
Il capogruppo PLR replica al ministro: "Prima di discutere del blocco dobbiamo pretendere da Berna una risposta sulla violazione dei trattati da parte dell'Italia"
E il presidente del PPD Giovanni Jelmini si dice disponibile. “Se il blocco dei ristorni può servire come mezzo di pressione per accelerare le trattative benvenga"
Il presidente del PLR: "L'incontro con Widmer Schlumpf: un'altra occasione persa. Ma Gobbi e Zali cos'hanno fatto? E la Lega a Berna? Noi ci muoviamo in modo coordinato e coerente"
Presentato il rapporto stilato dal gruppo di lavoro cantonale. Beltraminelli: “In Svizzera interna girano perizie giuridiche per escludere i frontalieri dall’applicazione, dobbiamo farci sentire!”