ULTIME NOTIZIE Archivio
Nuvolari
1 mese
Lugano e la Formula E, un amore troppo acerbo. Gabriele Testi: "Ma il sindaco Marco Borradori, la Città e il Ticino hanno dato il là alla storia. Senza di loro non so se Zurigo ce l'avrebbe fatta"
Archivio
1 mese
Ritorno in Sardegna... Un breve viaggio con Riccardo Rossi nell'incanto di Piscinas, tra dune e mare, vini e cucina d'autore, dove un insediamento minerario è diventato un "ecoresort"
Nuvolari
5 mesi
Elogio del mitico Caravelle. Mette in vendita il suo 'van' dell'85 e gli dedica una 'poesia d'amore': "Da 0 a 100 in due settimane. Motore che quando dai gas stermini interi asili. Consumo e rumore di un Boeing in decollo. Ghiaccio e neve affrontabili sol
Nuvolari
6 mesi
Avviso ai naviganti... Usare anche per pochi metri la corsia di emergenza in caso di ingorghi può costarvi una condanna penale. E il Tribunale federale ribadisce e rafforza il tabù del sorpasso a destra: vietatissimo!
Archivio
6 mesi
Armando Dadò, la rivoluzione bloscevica e la Russia da Lenin a Putin: "Chi ha creduto in questa ideologia per convinzione, per conformismo o per convenienza, alla fine si è trovato di fronte alla realtà dei fatti e alla memoria di una catastrofe"
Nuvolari
6 mesi
Il mito delle vetture giapponesi che non si guastano mai... Giuseppe Loffredo racconta il mondo Mazda, il più piccolo costruttore indipendente al mondo. Una casa automobilistica che produce in modo sartoriale e che porta il nome di una divinità
Nuvolari
7 mesi
La fantastica tromba di Fabrizio Bosso accende di grande jazz il locale Daytona Diner del Centro moto Gardel. Davvero un grande concerto!
Archivio
23.12.2017 - 16:110

Mele marce... Bufera su Apple negli Stati Uniti: il colosso di Cupertino ha ammesso di allentare deliberatamente la performance dei vecchi iPhone tramite gli aggiornamenti. Così la gente compra un nuovo smartphone

Nella causa avviata a Los Angeles viene messo in evidenza come Apple abbia "interferito" con proprietà private rallentando deliberatamente gli iPhone. In un'altra azione legale nella California del Nord si osserva come Apple prima di ammettere il rallentamento abbia "fornito dichiarazioni fuorvianti che puntavano a nascondere la natura e lo scopo del difetto"

CUPERTINO - È bufera sul gigante Apple: negli Stati Uniti sono state avviate tre “class action” dopo che l’azienda di Cupertino ha ammesso di rallentare deliberatamente la performance dei vecchi iPhone tramite gli aggiornamenti.

Nella causa avviata a Los Angeles viene messo in evidenza come Apple abbia "interferito" con proprietà private rallentando deliberatamente gli iPhone. In un'altra azione legale nella California del Nord si osserva come Apple prima di ammettere il rallentamento abbia "fornito dichiarazioni fuorvianti che puntavano a nascondere la natura e lo scopo del difetto".
Potrebbe interessarti anche
Tags
apple
cupertino
performance
stati
aggiornamenti
bufera
vecchi
vecchi iphone tramite
iphone tramite
los
© 2018 , All rights reserved