ULTIME NOTIZIE Coronavirus
Coronavirus
24.11.2021 - 09:270

"Non sarà la terza dose a porre fine alla pandemia, ma..."

Sarà indispensabile per proteggere gli over 65, ha detto il presidente della Commissione federale per le vaccinazioni Christoph Berger, che punta però a far vaccinare più persone possibili. "Molti potrebbero essere immuni tra qualche mese"

BERNA - La terza dose non porrà, da sola, fine alla pandemia. Per uscire dalla crisi, ci vogliono tre fattori. Lo sostiene Christoph Berger, presidente della Commissione federale per le vaccinazioni, in un’intervista pubblicata oggi dalla NZZ. 

Il richiamo fa comunque parte del pacchetto. Le persone più vulnerabili, ovvero gli over 65, devono essere il più possibile protette, quindi dovranno effettuare la dose booster. 

Ma dovrà essere tutta la popolazione a continuare a vaccinarsi. A quel punto, se la maggior parte avrà ricevuto tutte le dosi, anche se la copertura vaccinale scenderà e dopo pochi mesi sarà ridotta, sarà comunque efficace.

Infine, prevede che in molti si ammaleranno di Covid durante l'inverno tra i non vaccinati e si augura che buona parte della popolazione entro primavera avrà acquisito una certa immunità. 

Potrebbe interessarti anche
News e approfondimenti Ticino
© 2021 , All rights reserved