Cronaca
Mamma mia che grandinata! Chicchi di ghiaccio grandi come noci e il paesaggio sembrava imbiancato di neve. La zona più colpita è stata la Capriasca. Super lavoro per i pompieri che a Lamone hanno salvato tre persone e un gatto intrappolati in un sottopassaggio
I temporali sono stati violenti in tutto il Ticino ma in particolare nel Sottoceneri, dove sono caduti tra i 30 e i 60 litri d’acqua per metro quadrato. Molto lavoro per i pompieri, che hanno effettuato una trentina di interventi in vari comuni
Foto: TiPress/Benedetto Galli
LUGANO – Una maxi grandinata ha colpito alcune zone del Sottoceneri, in particolare l’alto Vedeggio, dove dal cielo sono piovuti chicchi di ghiaccio grandi come noci, che hanno causando danni all’agricoltura e alle vetture. La grandine ha imbiancato prati e strade in diversi comuni nella Capriasca (la foto di copertina è stata scattata a Origlio).
I temporali sono stati violenti in tutto il Ticino ma in particolare nel Sottoceneri, dove sono caduti tra i 30 e i 60 litri d’acqua per metro quadrato. Molto lavoro per i pompieri, che hanno effettuato una trentina di interventi in vari comuni, tra i quali a Lamone dove, riferisce la RSI, hanno messo in salvo tre persone e un gatto intrappolati in un sottopassaggio.



Pubblicato il 06.08.2017 18:52

Guarda anche
Cronaca
Il pilota della Swisshelicopter era da poco decollato dalla base dell’aeroporto di Magadino. Stava effettuando con il passeggero lo stesso volo di prova che abbiamo fatto lunedì scorso. Si sorvola un tratto di lago, poi la diga della Verzasca, e si entra nella Valle
Cronaca
Le ricerche da parte della polizia per individuare il pilota del drone sono state subito avviate e questi è stato rintracciato presso la diga della Verzasca. Si tratta di uno svizzero 42enne domiciliato nel canton Lucerna verrà denunciato all'Ufficio federale dell'aviazione
Cronaca
Distratto dai commenti degli utenti che partecipavano alla live non si accorge dell'arrivo di un altro veicolo in senso opposto. Lo schianto frontale è stato inevitabile
Cronaca
Durante la Conferenza episcopale italiana, il Santo Padre ha inoltre dichiarato: "Nei seminari esistono tendenze che sono profondamente radicate e che si declinano in veri e propri atti omosessuali"