BancaStato News
BancaStato, sei mesi col vento in poppa. Crescono tutti gli indicatori:utile netto, patrimoni gestiti, crediti ipotecari... E la prospettiva è confermare i risultati anche nel prossimo semestre
Nonostante le condizioni dei mercati finanziari continuino a rimanere complesse anche a causa dei tassi di interesse negativi, l’utile netto della Banca cantonale segna un forte aumento del 12,7%, a oltre 30 milioni di franchi
foto: TiPress/Samuel Golay
BELLINZONA - L’andamento positivo degli affari dell’anno scorso, per BancaStato, si è confermato anche nei primi sei mesi del 2017. Nonostante le condizioni dei mercati finanziari continuino a rimanere complesse anche a causa dei tassi di interesse negativi, l’utile netto segna un forte aumento del 12,7%, a oltre 30 milioni di franchi.

I crediti ipotecari, fanno sapere i vertici della Banca cantonale, crescono del 4,2% a 8,6 miliardi. I patrimoni gestiti progrediscono di 455 milioni a 10,8 miliardi. I risultati sono rosei anche per Axion SWISS Bank SA. L’utile netto registra un’importante crescita del 189,9% a 1,5 milioni e il totale dei patrimoni gestiti si attesta a oltre 4 miliardi.

Si prevede che salvo eventi straordinari il secondo semestre dell’anno consoliderà i buoni risultati intermedi.

Nel primo semestre 2017 BancaStato ottiene dunque buoni risultati. Il totale della cifra di bilancio cresce di 104 milioni e supera i 12,2 miliardi in particolar modo grazie all’importante aumento dei crediti ipotecari che si attestano a oltre 8,5 miliardi (+345,6 milioni, pari a +4,2%).

Il totale degli impegni nei confronti della clientela registra una stabilità, crescendo di 16,4 milioni (+0,2%) a oltre 7,5 miliardi.

I patrimoni gestiti aumentano di 455,5 milioni a 10,8 miliardi (+4,4%). Nonostante la situazione dei mercati finanziari continui a rivelarsi complessa, nei confronti del primo semestre 2016 i ricavi netti segnano un buon aumento del 5,4% e superano quota 92 milioni.

L’evoluzione positiva caratterizza anche la principale fonte di ricavo di BancaStato, ovvero il risultato da operazioni su interessi, che segna una progressione del 3,5% a 65,5 milioni. Il risultato da operazioni in commissione e da prestazioni di servizio diminuisce del 3,2% a 14,7 milioni. Il risultato da operazioni di negoziazione aumenta del 22,6% a 7,4 milioni. Gli altri risultati ordinari progrediscono di 1,7 milioni a 4,7 milioni.

Nonostante i costi di esercizio registrino una crescita del 6,9%, attestandosi a 50 milioni, il risultato di esercizio progredisce del 20,1% raggiungendo i 38,3 milioni. Le rettifiche di valore su partecipazioni e ammortamenti su immobilizzazioni materiali e valori immateriali
registrano un netto calo, del 54,6% a 3,8 milioni.

Alla luce del buon risultato operativo, la Banca attribuisce 8 milioni alle riserve per rischi bancari generali (+60%) con lo scopo di rafforzare la solidità della Banca.

Passando ad Axion SWISS Bank SA, il totale della cifra di bilancio segna una diminuzione del 3% a 1,3 miliardi. I crediti nei confronti della clientela risultano sostanzialmente stabili (-0.7% a 259,4 milioni) mentre gli impegni risultanti da depositi della clientela segnano un calo del 5,9% a 1,17 miliardi. I patrimoni gestiti si attestano a oltre 4 miliardi, crescendo del 2% sempre rispetto a dicembre 2016.

Il conto economico di Axion SWISS Bank SA evidenzia ricavi netti in forte aumento (+37,1%) a 14,9 milioni. I costi di esercizio passano da 8,6 milioni a 10,8 milioni. Le rettifiche di valore su partecipazioni e ammortamenti su immobilizzazioni materiali e valori immateriali progrediscono di 0,7 milioni. Il risultato di esercizio e l’utile semestrale presentano importanti crescite rispettivamente del 171,4% a 1,9 milioni e del 189,9% a 1,5 milioni.

Analizzando i conti di Axion SWISS Bank SA, va ricordato che a marzo 2016 era stata conclusa l’operazione di ripresa di parte degli attivi della clientela di Société Générale Private Banking (Lugano-Svizzera) SA.

Il Gruppo BancaStato segna complessivamente un chiaro aumento dei ricavi netti (+8% a 104,
milioni) rispetto al medesimo periodo del 2016. I costi di esercizio crescono del 9% a 60,5 milioni. Il risultato di esercizio progredisce del 16,9% a 36,7 milioni. L’utile semestrale risulta in crescita del 7,9% a 28 milioni.


Pubblicato il 28.08.2017 15:42

Guarda anche
BancaStato News
“È un ulteriore importante passo per BancaStato. Le rispettive Aree di competenza possono infatti contare su dirigenti che si distinguono grazie al grande spessore professionale, all’ampia conoscenza del mercato ticinese e alla più totale dedizione all’Istituto: componenti cruciali per il bene della banca dei ticinesi” ha commentato il presidente della direzione Fabrizio Cieslakiewicz
BancaStato News
A Gabriele Zanzi è stata assegnata la guida dell’Area Retail e Aziendale, sinora presieduta ad interim da Fabrizio Cieslakiewicz, Presidente della Direzione generale da inizio estate in sostituzione di Bernardino Bulla, a sua volta nominato Presidente del Consiglio di amministrazione
BancaStato News
L’applicazione TWINT è semplice e utile. Consente di pagare in sempre più numerosi punti vendita, di effettuare acquisti online e di scambiarsi denaro tra amici
BancaStato News
Gli indicatori ambientali rilevano negli ultimi anni un calo dei consumi energetici, dell’acquisto di carta e dei rifiuti a essa legati. I sussidi che la Banca ha riconosciuto a coloro che acquistano un abbonamento Arcobaleno hanno aiutato a risparmiare 67’050 litri di carburante.