Cronaca
Paghe da fame tra i fornelli: coppia di esercenti di ristoranti etnici condannati alle Criminali ed espulsi dalla Svizzera. Il giudice Marco Villa: "Reati odiosi e rivoltanti"
Un 53enne del Bangladesh e una 34enne romena residenti a Bellinzona, in carcere da dicembre, sono stati condannati ieri dalla Corte delle Assise criminali per una serie di reati legati alla loro attività di esercenti
LUGANO – Il giudice Marco Villa li ha definiti "reati odiosi e rivoltanti". Un 53enne del Bangladesh e una 34enne romena residenti a Bellinzona, in carcere da dicembre, sono stati condannati ieri dalla Corte delle Assise criminali per  una serie di reati legati alla loro attività di esercenti.

Per un lungo periodo la coppia ha gestito ristoranti etnici a Bellinzona, Lugano e Chiasso pagando i dipendenti con salari da fame e sfruttando le loro difficoltà economiche. Un esempio: hanno versato 2'500 franchi per 505 ore di lavoro a una cameriera, contro gli 8'900 previsti dal contratto collettivo di lavoro.  Lei è stata condannata a trenta mesi di carcere, lui a 36, 10 da scontare e i rimanenti sospesi condizionalmente per tre anni.

I due, che dovranno risarcire una dozzina di dipendenti un importo di 120mila franchi, erano accusati di usura aggravata commessa per mestiere, incitamento all'entrata, alla partenza o al soggiorno illegale, indebito profitto e impiego di stranieri sprovvisti di permesso. La condanna prevede anche l’espulsione dalla Svizzera per sette anni.




Pubblicato il 13.09.2017 10:16

Guarda anche
Cronaca
I fatti risalgono al maggio del2016 quando due agenti intervennero alla discoteca Choco-Late di Lugano per gestire un uomo ubriaco che aveva urinato sul distributore di sigarette
Cronaca
Con una crescita di pernottamenti dell’8.2%, il Locarnese fa segnare cifre da record. Fabio Bonetti, direttore dell’Organizzazione turistica Lago Maggiore, non cela l’entusiasmo per i dati sulla stagione 2017 in una nota stampa diramata oggi
Cronaca
MeteoSvizzera: "Secondo i modelli dovremo resistere “solo” alcuni giorni, perché da mercoledì le temperature riprenderanno lentamente a salire. Se si stabiliranno nuovi primati è un po’ presto per dirlo: sicuramente una simile ondata di aria fredda è molto inusuale per essere a fine febbraio"
Cronaca
SECONDOME - Stefano Piazza: "Mentre scrivo, il Gran Consiglio ha eletto il 47enne Andrea Pagani quale nuovo Procuratore generale del Canton Ticino. Lo aspetta un duro lavoro. Auguri"