Bar Sport
L'Hockey Club Lugano: "È vero, sono emerse discordanze sul numero di biglietti e abbonamenti venduti. E il Club si è separato da un collaboratore. Ecco come stanno finora le cose"
In merito a quanto pubblicato in data odierna sul settimanale Il Caffè e ripreso in seguito da altre testate giornalistiche, l’Hockey Club Lugano ha inviato oggi alcune precisazioni. Ecco la nota stampa.
foto: TiPress/Gabriele Putzu
In merito a quanto pubblicato in data odierna sul settimanale Il Caffè e ripreso in seguito da altre testate giornalistiche, l’Hockey Club Lugano ha inviato oggi alcune precisazioni. Ecco la nota stampa.

"Sono recentemente emerse discordanze nell’ambito delle usuali analisi effettuate dal club sul numero di biglietti e abbonamenti venduti. La società ha pertanto logicamente avviato le necessarie verifiche per individuare l’origine e la causa di tali discrepanze. I primi riscontri hanno portato il club a separarsi da un proprio collaboratore in ragione delle divergenze sulle modalità operative poste in essere da quest’ultimo mentre hanno confermato la bontà dell’attività svolta da tutti gli altri collaboratori. Soltanto al termine delle verifiche in corso il club potrà, se del caso, intraprendere ulteriori passi a tutela dei suoi interessi e di tutta la famiglia bianconera.

Contrariamente a quanto riportato nell’articolo odierno de il Caffè, nessun’altra modifica nell’organico aziendale è pertanto riconducibile alle verifiche in corso. In particolare non corrisponde al vero che il club abbia “invitato” un dipendente a interrompere il rapporto di lavoro.

Sulla fattispecie l’Hockey Club Lugano non rilascerà ulteriori dichiarazioni sino a quando non saranno terminate le predette verifiche".

Pubblicato il 12.11.2017 16:21

Guarda anche
Bar Sport
Le promesse di versamento per circa 85mila franchi raccolte da Giorgio Ghiringhelli non sono bastate a convincere i giudici a revocare il fallimento decretato dalla Pretura di Locarno e nemmeno o ottenere l'effetto sospensivo
Bar Sport
Ieri, nella sua lettera aperta a tifosi e simpatizzanti, il presidente, Michele Nicora, ha precisato: “Le informazioni di circa 900'000 franchi di debiti sono erronee, in quanto dalla lista non sono stralciate posizioni contestate, posizioni saldate e non ancora cancellate, posizioni doppie e piani di rientro firmati dalle parti e non ancora cancellati. La cifra esatta stimata ieri ammonta a circa 480'000, non poco, ma non l'enorme cifra menzionata”
Bar Sport
Secondo indiscrezioni raccolte da Liberatv il fallimento sarebbe stato determinato dall’AVS che vanta dal club crediti per circa 150’000 franchi. I debiti globali del club sfiorano il milione di franchi