Politica e Potere
San Gallo, Ignazio Cassis al Forum per l'italiano: "Sosterrò la nostra lingua e la nostra cultura"
Nel suo intervento Cassis ha riconosciuto l’importanza del Forum, del lavoro svolto dalle organizzazioni associate e ha riaffermato il suo impegno nel sostenere la lingua e la cultura italiana nella massima istituzione del Paese e a rappresentare le attese dei molti italofoni che risiedono in Svizzera
SAN GALLO - San Gallo ha ospitato ieri l’annuale assemblea del Forum per l’italiano in Svizzera che ha visto una folta partecipazione dei  rappresentanti delle  organizzazioni  associate  e di numerosi altri interessati. Alla presenza del consigliere federale Ignazio Cassis, i lavori sono stati diretti dal professor Renato Martinoni, ordinario di letteratura italiana all’UNI di San Gallo.

Nel suo intervento  Cassis ha riconosciuto l’importanza del Forum, del lavoro svolto dalle organizzazioni associate e ha riaffermato il suo impegno nel sostenere la lingua e la cultura italiana  nella massima istituzione del Paese e a rappresentare le attese dei molti italofoni che risiedono in Svizzera. L’Assemblea, che  ha  molto apprezzato l’intervento del Consigliere federale, si legge in una nota stampa, ha successivamente fatto il punto sullo stato della lingua italiana nei diversi settori d’attività: italiano lingua ufficiale svizzera; gli svizzeri conoscono la lingua italiana; cultura italiana e svizzeroitaliana in Svizzera; quadrilinguismo e sfide della globalizzazione.

Durante la seduta  si è proceduto alla premiazione  del concorso indetto dal Forum “Chi ci capisce è bravo!” indirizzato a giovani e adulti residenti in Svizzera con lo scopo di rendere visibile e valorizzare la presenza dell’italiano nel contesto del plurilinguismo elvetico. Nella categoria bambini il primo premio è stato attribuito alla Scuola della Pro Ticino di Basilea, per i giovani allo studente universitario  Rocco Cavalli, mentre per la categoria adulti il primo premio è stato assegnato  a  Giovanni Bruno, il secondo a Marica Iannuzzi ,mentre Elena Giacometti ha ottenuto  una menzione speciale.  

Pubblicato il 26.11.2017 10:43

Guarda anche
Politica e Potere
L'imprenditore e consigliere nazionale: "Spetterà al popolo valutare se vale la pena di sacrificare i bilaterali sull’altare della libera circolazione delle persone. Ma cadranno anche gli altri accordi, in virtù della ‘clausola ghigliottina’. Il che significa che non avremo più accesso ai mercati europei che assorbono i due terzi del nostro commercio di esportazione"
Politica e Potere
Il deputato leghista dice la sua sulle polemiche che hanno coinvolto il sindaco di Varese, candidato alle elezioni per succedere a Roberto Maroni: "Conosco personalmente Fontana ed è davvero un moderato. Certa questa uscita infelice può costargli qualche voto al centro...."
Politica e Potere
Il sindaco di Lugano commenta l'ultimo capitolo dell'interminabile saga della guerra al “fetido balzello” in casa Lega: "Si tratta di una piccola divergenza che può essere facilmente ricomposta. Abbiamo fatto tutti uno sforzo per rientrare nei parametri cantonali e federali. Sarebbe davvero un peccato riaprire nuovamente la partita con un referendum. Confido che ciò non accada”
Politica e Potere
L'avviso ai naviganti pubblicato stamane sul Mattino: "’Il Municipio prevede una copertura del 100% dei costi di raccolta e smaltimento rifiuti. Il Tribunale federale nella sua giurisprudenza ammette però anche una copertura del 70%. Quindi: o il Consiglio comunale corregge il tiro e abbassa il tasso di copertura previsto dal Municipio dal 100% al 70%, oppure gli uccellini cinguettano che la Lega lancerà il referendum e si tornerà alla casella di partenza"