Cronaca
Cara Michelle, ma cosa ti ho fatto per meritarmi questo trattamento? Il fratello della Hunziker scrive una lettera aperta alla sorella: "Sono sordo e quasi muto però esisto"
Il parente della showgilr ticinese accusa la sorella di averlo dimenticato: "Da oltre dieci anni non mi chiami, non mi cerchi, non ti fai sentire: mi spieghi cosa ti ho fatto? Ma io sono qui: ti perdono e voglio riabbracciarti”
LUGANO - Cara Michelle, ma cosa ti ho fatto per meritarmi questo trattamento? Si potrebbe riassumere così la lettera pubblica scritto da Andrea Hunziker, il fratellastro della showgirl ticinese. Figlio di Rodolfo Hunziker, che ha poi sposato in seconde nozze Ineke, la mamma di Michelle, Andrea ha scritto alla parente tramite la rivista “Di Più”

 

“Da oltre dieci anni non mi chiami, non mi cerchi, non ti fai sentire: mi spieghi cosa ti ho fatto? Hai dato alle stampe la tua biografia dove hai parlato di tutta la nostra famiglia e non di me”, scrive Andrea Hunziker alla sorella.

 

“Sono sordo e quasi muto - aggiunge il fratello della showgirl - però esisto e ti voglio bene. Sono anche molto malato, cinque anni fa mi hanno diagnosticato anche un tumore al cervello che, per fortuna, i chirurghi svizzeri sono riuscirti a rimuovere. Non hai scritto il mio nome come se non esistessi, ma io sono qui: ti perdono e voglio riabbracciarti”.



Pubblicato il 09.01.2018 11:40

Guarda anche
Cronaca
L'uomo, su cui pendeva un mandato di arresto della Magistratura spiccato a seguito degli accertamenti d'inchiesta degli inquirenti della Polizia cantonale, è stato fermato dalle Guardie di confine a Chiasso mentre si trovava a bordo di un taxi in entrata in Svizzera dal valico di Brogeda
Cronaca
“Come deciso dal Consiglio di Stato nel mese di dicembre scorso – si legge nella nota del Dipartimento - il saldo positivo di oltre un milione di franchi ottenuto con i correttivi introdotti a inizio 2017 nel meccanismo dell’imposta di circolazione è stato ridistribuito agli automobilisti ticinesi
Cronaca
Il ladro è stato fermato e arrestato sabato mattina verso le 6. Le ipotesi di reato nei suoi confronti sono di furto, furto d'uso, danneggiamento, violazione di domicilio, grave infrazione alle norme della circolazione e guida in stato di inattitudine
Cronaca
Un episodio inquietante è avvenuto sabato sera alle scuole medie di Minusio. Un episodio che poteva portare a conseguenze ben peggiori