Cronaca
Pioggia di palanche! Anno da record per le autodenunce fiscali esenti da pena: nel 2017 sono state ben 1'584. Che in soldoni fa un'emersione di 1,8 miliardi di franchi
Il forte incremento dei casi è da mettere in relazione soprattutto con l’entrata in vigore dello scambio automatico di informazioni bancarie e la politica del denaro pulito perseguita dalle banche svizzere
©Ti-Press / Francesca Agosta
BELLINZONA - Il Dipartimento delle finanze e dell’economia ha comunicato oggi i dati relativi all’autodenuncia esente da pena.

 

Nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2017 e il 31 dicembre 2017, le autodenunce, notificate all’Ufficio procedure speciali della Divisione delle contribuzioni, sono state 1’584 (nel 2016 erano state 963), per una sostanza complessiva emersa di 1.802 miliardi di franchi. Un record.

 

I dati confermano la crescita in atto nel nostro Cantone dall’introduzione della misura nel 2010. Da allora la sostanza emersa ha oltrepassato i 6 miliardi.

 

Si segnala che l’ulteriore incremento dei casi è da mettere in relazione soprattutto con l’entrata in vigore dello scambio automatico di informazioni bancarie e la politica del denaro pulito perseguita dalle banche svizzere.

 

A questo proposito, per quanto attiene a contribuenti con averi bancari depositati presso istituti di credito in Stati con i quali lo scambio automatico d’informazioni è entrato in vigore con effetto il 01.01.2017, si ricorda che il termine ultimo affinché si possa riconoscere il carattere spontaneo di un’autodenuncia esente da pena è il 30 settembre 2018.



Pubblicato il 12.01.2018 15:52

Guarda anche
Cronaca
L'uomo, su cui pendeva un mandato di arresto della Magistratura spiccato a seguito degli accertamenti d'inchiesta degli inquirenti della Polizia cantonale, è stato fermato dalle Guardie di confine a Chiasso mentre si trovava a bordo di un taxi in entrata in Svizzera dal valico di Brogeda
Cronaca
“Come deciso dal Consiglio di Stato nel mese di dicembre scorso – si legge nella nota del Dipartimento - il saldo positivo di oltre un milione di franchi ottenuto con i correttivi introdotti a inizio 2017 nel meccanismo dell’imposta di circolazione è stato ridistribuito agli automobilisti ticinesi
Cronaca
Il ladro è stato fermato e arrestato sabato mattina verso le 6. Le ipotesi di reato nei suoi confronti sono di furto, furto d'uso, danneggiamento, violazione di domicilio, grave infrazione alle norme della circolazione e guida in stato di inattitudine
Cronaca
Un episodio inquietante è avvenuto sabato sera alle scuole medie di Minusio. Un episodio che poteva portare a conseguenze ben peggiori