Bar Sport
L'agente della Cantonale Stefano Meroni arbitra la sua terza finale svizzera di calcio a cinque. In campo domenica a Losanna
Domenica prossima, 18 marzo, alle 16 a St Prex (Losanna) si terrà la prima partita di finale della Swiss Futsal Premier League tra le squadre del Silva e del Fidell. Nel team arbitrale anche l'agente della Polizia cantonale
LOSANNA - Domenica prossima, 18 marzo, alle 16 a St Prex (Losanna) si terrà la prima partita di finale della Swiss Futsal Premier League (calcio a cinque indoor) tra le squadre del Silva (Regione Vaud) e del Fidell (Regione Neuchatel).

A dirigere il prestigioso incontro nella massima categoria elvetica ci sarà il 40 enne arbitro ticinese Stefano Meroni nel team arbitrale composto dall’arbitro internazionale Daniel Matkovic, e dai colleghi nazionali Dominique Di Cicco e Marko Boskovic.

Meroni, di professione agente di polizia cantonale, con un passato di arbitro di lega nazionale è alla sua terza finale negli ultimi 10 anni.



Pubblicato il 15.03.2018 17:23

Guarda anche
Bar Sport
Che brutto spettacolo! Intanto l'arbitro Oliver è sotto la protezione della polizia inglese. E il capo dei fischietti Fifa, il ticinese Busacca, replica a Buffon: “L' arbitro è un lavoro nel quale devi decidere in meno di un secondo e non puoi pensare a molte cose. È come per i portieri, che devono parare con l'istinto senza pensarci”
Bar Sport
L’eliminazione della Juventus dalla Champions League contro il Real Madrid e le furiose proteste dei bianconeri per il rigore che l’ha propiziata, continuano a tenere banco sui social...
Bar Sport
Intervista all'ex attaccante della Nazionale, oggi opinionista di punta di Teleticino e del Corriere, sul turbolento finale della partita tra i blancos e i bianconeri: "La cosa che la Juve dovrebbe domandarsi è come mai si è trovata così scoperta a quel punto della partita. Come mai Vasquez anticipa Benatia in quel modo inducendolo a un’intervento scomposto. Il rigore è solo una conseguenza..."
Bar Sport
Anche Cristiano Ronaldo giudica incomprensibili le proteste bianconere. "Hanno picchiato tutto il tempo". Agnelli e Chiellini contro Collina: "Le squadre italiane colpite per dimostrare l’imparzialità della UEFA"