Salute e Sanità
“Le difficoltà finanziarie dell’EOC si ripercuotono sul personale". La VPOD lancia l'allarme e chiede l'intervento del Cantone: "Dia più soldi all'Ente"
Nota del sindacato: "Le difficoltà finanziarie esistenti hanno conseguenze negative e non garantiscono lo sviluppo dell’EOC”
© Ti-Press/Carlo Reguzzi
BELLINZONA - Il Comitato ospedaliero della VPOD Ticino, riunitosi lo scorso 11 aprile, chiede al Cantone il necessario sostegno finanziario per l’Ente ospedaliero cantonale (EOC). “Le difficoltà finanziarie esistenti hanno infatti conseguenze negative sul personale e non garantiscono lo sviluppo dell’EOC”, si legge in una nota diffusa dal sindacato.

 

“L’EOC - prosegue il comunicato - oltre a fornire cure efficaci ed efficienti, deve mantenersi ben presente in tutto il territorio (ospedale multisito) e deve sviluppare la formazione/ricerca universitaria in collaborazione con l’Università. L’EOC dovrà quindi realizzare entro il 2040/2050 ammodernamenti delle infrastrutture, creare nuove offerte per le cure e costruire un nuovo ospedale regionale a Bellinzona in zona “Saleggina”. Nei prossimi 20-30 anni l’EOC prevede pure un investimento di 2 miliardi di franchi, ma purtroppo il sostegno finanziario cantonale non è certo! A peggiorare la situazione finanziaria vi è una fatturazione Tarmed al ribasso che riduce al minimo i margini, il fatto che ogni anno l’Ente deve versare al Cantone 5 milioni di franchi come contributo di solidarietà e la decisione del Cantone di azzerare il contributo di 7-8 milioni annui per l’apertura notturna dei pronti soccorsi”.

 

“Le difficoltà finanziarie dell’EOC - termina la nota - si ripercuotono anche sul personale, in particolare per le mancate sostituzioni nei reparti, problema assolutamente da risolvere. Si ricorda che il personale EOC si sta impegnando molto in termini di formazione, progetti innovativi, digitalizzazione e controlli dei processi. L’auspicio del Comitato ospedaliero VPOD è che possano invece essere ridotti i carichi burocratici e aumentato il tempo per il contatto con il paziente. Per questi motivi il Comitato chiede al Cantone di sovvenzionare maggiormente l’EOC”.



Pubblicato il 12.04.2018 17:40

Guarda anche
Salute e Sanità
Il Functional movement screen è uno screening dove vengono analizzati 7 movimenti base che interessano tutto il corpo (tronco, arti superiori ed inferiori). I movimenti vengono valutati qualitativamente e viene attribuito un punteggio da 0 a 3 per ognuno di essi
Salute e Sanità
Ai promotori, nel frattempo, si sono aggiunte altre firme "pesanti": sei Consiglieri Nazionali, sindaci, Gran Consiglieri e Consiglieri Comunali. Ma pure rappresentati della società civile come Daniele Finzi Pasca, Bigio Biaggi e il vescovo emerito di Lugano Pier Giacomo Grampa. Ecco la lista completa
Salute e Sanità
Il vicedirettore sanitario del Cardiocentro, per la prima volta, prende posizione duramente dopo il comunicato diramato ieri sera dall'Ente Ospedaliero sul futuro dell'ospedale del cuore: "Tutto si traduce in una grande delusione, con un approccio da parte dell’Ente che già definisce quello che dovrebbe essere il futuro del Cardiocentro. Io credo invece che questo lavoro non possa essere realizzato nell’ambito di un’ottusità amministrativa e politica”
Salute e Sanità
“È difficile immaginare - afferma il papà dell’ospedale del cuore - che la bradiaritmia sia la causa della morte. Pur non conoscendo il caso, si può invece ipotizzare che il capitano della Fiorentina sia morto ad esempio per una fibrillazione ventricolare”