Mixer
Yodel, incontri e tradizione alla Chicco d'Oro, pronti per la festa regionale e... il Grande Raduno Federale
L'azienda di Balerna organizza la tre giorni che si terrà a Yverdon-les-bains dal 20 giugno al primo luglio, con concorsi e esibizioni. Ospiti del Museo del Caffè i membri del Club "Juraglöggi" di Orbe e "Edelweiss" di Ste Croix e quelli del "Nüm dal Corno", l'unico club di corno delle Alpi a sud delle Alpi GUARDA LE FOTO
BALERNA – Una festa per celebrare uno dei canti svizzeri tradizionali, lo Yodel. A organizzarla, un’azienda che sul territorio svizzero e in particolare quello ticinese, è radicata e ne è anche uno dei simboli: la Chicco d’Oro.

La manifestazione si terrà alle porte di un ricco polo turistico - che include tra l’altro le grotte di Vallorbe, il Castello di Grandson, Sainte-Croix, Bonvillars e il suo mercatino di tartufi, le Terme, La Maison d’ailleurs e il Museo della Moda - Yverdon-les-Bains ospiterà la 29esima Festa Romanda dei cantanti di Yodel 2018 nel suo centro storico: i concorrenti in gara, spettatori e animatori, condivideranno "La magia delle nostre tradizioni". Nell'arco di 3 giorni raddoppieranno la popolazione di Yverdon-les-bains, che oggi conta circa 30mila abitanti.

Ci saranno varie esibizioni, sempre nello spirito di condivisione e amicizia che caratterizza questi eventi, dove si va per vincere, sì, ma soprattutto per partecipare e stare insieme.

La Chicco d’Oro ha voluto ospitare presso il suo Museo del Caffè un antipasto del ritrovo, a cui hanno preso parte con entusiasmo musicisti, cantanti di Yodel del Club "Juraglöggli" di Orbe e "Edelweiss" di Ste Croix. Hanno incontrato, tra le altre personalità, i membri dell’unico club di Corno delle Alpi presente nel versante Sud delle Alpi, "Nüm dal Corno". Questo momento di scambio è stata l’occasione opportuna per presentare la capitale nord-valdodove si svolgerà, per un’unica edizione, la prossima festa regionale.

Durante la stessa, il 29 e 30 giugno si svolgeranno 3 diversi concorsi (yodel, corno delle alpi e sbandieratori), i cui partecipanti (solisti, piccole e grandi gruppi) si sono preparati con molta cautela per passare le audizioni davanti ad una giuria di esperti molto esigenti. Il concorso regionale è di estrema importanza, in quanto permetterà ai selezionati di partecipare al Grande Raduno Federale che si terrà à Basilea nel 2020.

Fuori dalle audizioni, come vuole la tradizione, i solisti e i vari gruppi si esibiranno nel cuore della città, animando così le vie del centro storico, i mercatini artigianali, le terrazze e i ristoranti. Sarà presente anche il club del Coro delle alpi "Nùm dal Corno".

La giornata ufficiale del 1° Luglio inizierà alle 09.00 con una cerimonia ecumenica ai piedi del castello medievale d'Yverdon, costruito nel XIII secolo dal Duca di Savoia. Seguiranno vari interventi di autorità federali, cantonali e comunali, per poi arrivare ai risultati del concorso. Nel pomeriggio canti, musiche e la sfilata folcloristica animeranno ancora il centro storico.


Pubblicato il 14.04.2018 14:29

Guarda anche
Mixer
"Ai clienti chiedo 100 franchi per mezz'ora – esordisce Stefania, la prima squillo intervistata –. Qui prendo cifre che in Italia sono impensabili, parlo di 400/500 euro al giorno. Poi siamo tutelate, mentre oltre confine mi è capitato di dover lavorare per strada e non essere nemmeno pagata".
Mixer
La showgirl parla per la prima volta ruota libera del suo recente passato turbolento: "I farmaci hanno permesso che questo disturbo rientrasse e che io tornassi lucida, riprendendo in mano la mia vita”
Mixer
L’identità della donna è stata subito svelata dai media italiani: si tratta di Gala Kalchbrenner, occhi turchesi e un lavoro come direttrice vendite della “Cortesi Gallery”, scrivono le agenzie di stampa. Una giovane donna che vive tra Londra, Milano e la Svizzera (il Ticino), con la passione per l’arte moderna e contemporanea
Mixer
Il filmato, pubblicato su Facebook, è stato girato da un amico del ragazzo che ha ripreso l’impresa al cardiopalma sul ponte ferroviario di Fremantle, in Australia: le immagini sono diventate virali