Cronaca
Una notte di ordinaria follia... Dopo cento chilometri percorsi contromano la polizia riesce a fermare sulla A3 a Horgen "il pazzo dei quattro cantoni". Per miracolo si è evitata la tragedia
Un 46enne italiano residente a Rüschlikon, nel canton Zurigo, è stato fermato la notte scorsa a Horgen, mentre viaggiava in contromano sulla A3. L'uomo è stato arrestato e denunciato al Ministero pubblico
ZURIGO – Ha percorso quasi 100 chilometri di autostrada in contromano attraversando quattro cantoni: San Gallo, Glarona, Svitto e Zurigo. Un 46enne italiano residente a Rüschlikon, nel canton Zurigo, è stato fermato la notte scorsa a Horgen, mentre viaggiava in contromano sulla A3. L'uomo è stato arrestato e denunciato al Ministero pubblico.

È un miracolo che non si sia verificato nessun incidente, indica in una nota odierna la polizia cantonale zurighese. Il 46enne ha infatti rischiato più volte la collisione con altri automobilisti. Non solo era in contromano, ma guidava anche oltre I limiti di velocità secondo le valutazioni effettuate grazie alle telecamere presenti nelle gallerie.

Per fermarlo, la polizia ha bloccato l'autostrada all'altezza di Horgen attorno alle 2.30. Numerosi automobilisti hanno segnalato la presenza del veicolo in contromano, ma non è stato facile fermarlo.



Pubblicato il 15.04.2018 18:44

Guarda anche
Cronaca
Il nuovo svincolo di Mendrisio, quello che porta ai centri commerciali, costringendo gli automobilisti a una lunga ‘circonvallazione’ su via Penate, non ha portato solo benefici. Alcuni negozianti della zona sono esasperati e furibondi, denunciano forti perdite sulla cifra d’affari e hanno lanciato una petizione
Cronaca
L'uomo ha fatto riferimento al documentario realizzato dallo chef stellato nel 2017. Prima che rimuovesse il filmato, le immagini hanno fatto il giro del web
Cronaca
Il procuratore della contea di Carver ha chiuso le indagini sulla scomparsa del cantautore statunitense senza colpevoli. Non esistono, infatti, prove su chi procurò gli antidolorifici oppiacei. GUARDA IL VIDEO
Cronaca
Erano passate da poco le 15.15 di giovedì quando il ragazzo, per causa che l’inchiesta coordinata dalla procuratrice pubblica Marisa Alfier dovrà stabilire, è stato urtato da un treno in transito senza fermata