Bar Sport
Nuova Valascia, il progetto avanza: l'Hockey Club Ambrì Piotta chiarisce che il "programma segue il suo corso e non passa settimana senza che vi sia aggiunto un nuovo tassello"
Il messaggio al pubblico è dunque chiaro ed univoco: il piano e la ricerca del suo finanziamento proseguono con buoni riscontri intermedi, ma i risultati saranno comunicati solo quando definitivi
© Studio Botta
QUINTO – HCAP SA e Valascia Immobiliare SA hanno preso atto con stupore dei "rumors" veicolati ieri e oggi da diversi media ticinesi in merito a trattative bancarie in atto per il finanziamento del Nuovo stadio multifunzionale di Ambrì.

Nel rispetto dell'etica professionale e della confidenzialità che dovrebbe accompagnare ogni negoziato di questo genere, le due società non intendono commentare quanto diffuso né esprimersi sulla sua fondatezza. Per contro, entrambe le società desiderano rassicurare il pubblico in generale, e in particolare la regione interessata della Leventina, dove Comuni e privati cittadini si stanno impegnando in maniera encomiabile per contribuire a garantire il finanziamento dell'opera.

Malgrado le logiche e comprensibili difficoltà, il progetto segue infatti il suo corso e non passa settimana senza che vi sia aggiunto un nuovo tassello, dai contratti e convenzioni firmati alle promesse di donazioni, dall'avvio di nuove trattative alle dichiarazioni d'intenti raccolte per non dire della progettazione architettonica esecutiva.

Un operatore privato che disponesse già di oltre l’80% del finanziamento necessario inizierebbe di certo i lavori, contando di raccogliere il resto nei due-tre anni successivi. Non è così per il progetto di "nuova Valascia", per il quale gli enti pubblici sussidianti esigono la garanzia del 100% di finanziamento per dare luce verde ai lavori.

Per questo unico motivo, la data d'inizio prevista ha già subito e potrebbe ancora subire ancora ritardi, che tuttavia le due società possono giustificare in modo convincente alle autorità sportive chiamate a pronunciarsi sulla licenza di gioco dell'HCAP in Lega Nazionale nei prossimi anni.

Il messaggio al pubblico è dunque chiaro ed univoco: il progetto e la ricerca del suo finanziamento proseguono con buoni risultati intermedi, ma le due società ne comunicheranno i risultati solo quando saranno definitivi.

La continuità dell'esercizio sportivo non è in pericolo, ed il pubblico è invitato a dimostrare fattivamente il proprio sostegno nell'ambito della campagna di tesseramento HCAP per la stagione 2018-19.

Pubblicato il 16.05.2018 18:33

Guarda anche
Bar Sport
Quando il presidente del Lugano – prosegue il comunicato – ha sottoscritto la convenzione nel maggio 2017 ha accettato di difendere i valori etici e morali che oggi viola clamorosamente e rinnega in nome del profitto e della realizzazione dei propri interessi
Bar Sport
Il direttore del SAM Paolo Barro, “il valore della manifestazione è riuscire una volta all’anno a convivere tutti insieme e con le proprie famiglie un momento senza la solita pressione emotiva e mentale che caratterizzano i nostri interventi"
Bar Sport
Lamberto Boranga: “Io non ho 75 anni, non me li sento proprio. Ne ho 50, al massimo 53, ma non di più. Certo che ero pronto a scendere in campo, del resto mi alleno tantissimo. Ho lasciato la porta per una lieve stiratura pochi minuti prima della fine e già sul 3-1. Anche per far giocare l'altro portiere, lei capisce”
Bar Sport
"Ci sentivamo spesso – racconta con la voce rotta dal pianto Perazzo –, anche recentemente. Non capisco come possa essere accaduto. Non mi è mai parso infelice o con qualche problema, anzi...tutto il contrario.