Pane e vino
A Castel San Pietro c'è una nuova sosta enogastronomica: l'Osteria enoteca Cuntitt. Arianna Maugeri: "Valorizziamo i prodotti della nostra terra"
L’Osteria Cuntitt si indirizza verso un modello di ristorazione in cui il cibo e il territorio ticinese sono importanti tanto quanto la socializzazione e la familiarità
CASTEL SAN PIETRO - Dal 26 maggio nel nucleo di Castel San Pietro c’è una nuova realtà enogastronomica dal sapore fortemente tradizionale: l’Osteria enoteca Cuntitt.

Un’osteria autentica che prende vita all’interno dell’antica Masseria Cuntitt, una tipica costruzione rurale lombarda dal profondo valore storico e sociale. Strettamente legata alle figure dei conti Turconi già dal Seicento, la proprietà deve il suo nome “Contit”, divenuto poi “Cuntitt”, al loro titolo nobiliare.
L’Osteria enoteca Cuntitt riscopre le antiche tradizioni culinarie regionali e propone un’offerta di qualità che dà ampio spazio all’utilizzo prioritario di prodotti locali e valorizza la cultura enologica che contraddistingue Castel San Pietro. Sono, infatti, ben 17 i produttori di vino che da anni operano in questo territorio.

Dalla terrazza esterna, si gode un’ampia vista sul Mendrisiotto e varcato l’ingresso, ci si trova in un locale che può ospitare circa 40 persone. Arredato senza lasciare nulla al caso utilizzando materiali di recupero della zona, l’Osteria enoteca Cuntitt porta in tavola non solo i sapori veri della tradizione gastronomica ticinese, ma racconta anche la storia del luogo in cui si trova e del suo passato contadino.

Tra gli antipasti i lunghi taglieri di salumi, formaggi e prosciutti tagliati al coltello. Tra i primi trionfa la pasta fresca trafilata al bronzo, rigorosamente fatta in casa, e condita con salse e verdure di stagione. E ancora, risotti, piatti di polenta, vari tagli del maiale e tanta selvaggina, serviti nel tegame. Per chiudere in dolcezza, un banco di crostate, dolci al bicchiere e altre squisitezze.

Ideata e sviluppata nella forma e nell’offerta da Arianna Maugeri, l’Osteria enoteca Cuntitt si indirizza fin da subito verso un modello di ristorazione in cui il cibo e il territorio ticinese sono importanti tanto quanto la socializzazione e la familiarità.

“Qui in Osteria la troppa formalità non ci appartiene, preferiamo far sentire i clienti sempre a proprio agio, facendogli gustare i sapori della nostra cultura locale”, dice Maugeri.
L’Osteria enoteca Cuntitt è aperta dal martedì al sabato a pranzo e a cena e la domenica a pranzo. Chiusa il lunedì.

Per info: [email protected]



Pubblicato il 29.05.2018 09:52

Guarda anche
Pane e vino
Per tutto il torneo il bar ristorante di Locarno si trasforma in un piccolo stadio dove il calcio è occasione per gioire, soffrire, e condividere la passione per lo sport più amato del mondo. E dagli Ottavi maxi concorso con un buono viaggio in premio
Pane e vino
Il direttore della federazione, Gabriele Beltrami, ha ricordato come la recente Assemblea federale organizzata a Locarno abbia avuto un indotto diretto sul territorio, di oltre 1 milione di franchi; ha poi invitato a puntare sulla formazione per essere sempre più performanti, illustrando I molteplici servizi offerti ai soci
Pane e vino
Gli studenti del primo anno hanno progettato il lavoro che verrà realizzato all'interno del Padiglione Conza, a metà strada tra design e praticità. Mario Botta, "per la prima volta non è stato solo un esercizio intellettuale ma qualcosa che verrà realizzato nella realtà grazie a un committente come la Città del Gusto"
Pane e vino
La marcia di avvicinamento a Lugano Città del Gusto, prevista dal 13 al 23 settembre, passa attraverso uno dei suoi appuntamenti più attesi