Cronaca
Beccato a gettare un sacco dei rifiuti a pochi chilometri dal confine: il "dottor immondizia" sarebbe un medico ticinese. Multa di 600 euro
Secondo il quotidiano La Prealpina, il medico non ha brillato nemmeno in furbizia: ha lasciato la vecchia insegna del suo studio tra i rifiuti...
SALTRIO – Il "dottor immondizia", questa volta, non l'ha fatta franca. Stiamo parlando – secondo quanto riportato da La Prealpina – di un medico ticinese beccato a gettare un sacco dei rifiuti nei pressi della discarica di Saltrio.

Stando alla ricostruzione del quotidiano lombardo, il medico elvetico non ha brillato nemmeno in furbizia. Perché all'interno del sacco avrebbe infilato pure la vecchia insegna del suo studio, con tanto di nome e cognome.

Mettendo insieme più elementi presenti nel sacco, il Comune e la polizia locale sono facilmente riusciti a risalire al dottore, infliggendogli una multa di 600 euro.

Il sindaco di Saltrio, Maurizio Zanuso, con la collaborazione dei dipendenti comunali è riuscito a sanzionare, oltre al medio, altre quattro persone, per un totale di 3mila euro di multe.

"Stiamo portando avanti – ha detto Zanuso a La Prealpina – una serie di controlli contro questi episodi. Il nosto territorio va tutelato" soprattutto – aggiunge l'autore dell'articolo –come biglietto da visita di ingresso in Italia dalla Svizzera e come area che rientra nel sito dell'Unesco del Monte San Giorgio.

Pubblicato il 12.06.2018 14:57

Guarda anche
Cronaca
Incredibile fatto di cronaca avvenuto ieri sera. In manette finiscono un 38enne, una 42enne, un 19enne e un 17enne cittadini svizzeri domiciliati in un cantone romando
Cronaca
L'editore: "I fatti qui descritti dovrebbero almeno in qualche modo turbare la coscienza a chi non ha altre aspirazioni nella vita che accumulare denaro"
Cronaca
Intervista con il sergente maggiore Marcel Luraschi, da 23 anni alla Polizia Lacuale, della quale è capo: "Purtroppo al giorno d’oggi poche persone prestano le dovute attenzioni. Possiamo sicuramente affermare che gran parte dei fiumi in Ticino non sono luoghi a rischio, ma è l’essere umano che si mette in situazione di difficoltà con i suoi comportamenti"
Cronaca
È successo la scorsa notte intorno alle 2.30. La donna ha riportato ferite ad una mano e all'addome mentre l'uomo allo stomaco