Foto archivio TiPress
Risultati
06.11.2019
Champions UEFA
Bayern Monaco
 2 - 0 
fine
0-0
Olympiakos Piraeus
Lokomotiv Moscow
 1 - 2 
fine
1-1
Juventus
Paris Saint Germain
 1 - 0 
fine
1-0
Club Brugge
Real Madrid
 6 - 0 
fine
4-0
Galatasaray
Crvena Zvezda
 0 - 4 
fine
0-1
Tottenham
Dinamo Zagreb
 3 - 3 
fine
1-1
Shakhtar Donetsk
Atalanta
 1 - 1 
fine
0-1
Manchester City
Bayer Leverkusen
 2 - 1 
fine
1-0
Atletico Madrid
 
10.11.2019
Super League
Lugano
 0 - 3 
fine
0-2
Basilea
Young Boys
 4 - 3 
fine
2-2
S.Gallo
Zurigo
 4 - 2 
fine
2-2
Sion
Challenge League
SC Kriens
 3 - 0 
fine
3-0
FC Stade Ls Ouchy
Aarau
 2 - 2 
fine
2-2
Vaduz
Losanna
 5 - 0 
fine
2-0
Sciaffusa
Serie A
Cagliari
 5 - 2 
fine
3-0
Fiorentina
Lazio
 4 - 2 
fine
1-1
Lecce
Sampdoria
 0 - 0 
fine
0-0
Atalanta
Udinese
 0 - 0 
fine
0-0
SPAL
Parma
 2 - 0 
fine
0-0
Roma
Juventus
 1 - 0 
fine
0-0
Milan
 
22.11.2019
Challenge League
Losanna
  
20:00
Wil
 
23.11.2019
Super League
Servette
  
19:00
Basilea
Zurigo
  
19:00
Lucerna
Serie A
Atalanta
  
15:00
Juventus
Milan
  
18:00
Napoli
Torino
  
20:45
Inter
 
26.11.2019
Champions UEFA
Galatasaray
  
18:55
Club Brugge
Lokomotiv Moscow
  
18:55
Bayer Leverkusen
Real Madrid
  
21:00
Paris Saint Germain
Tottenham
  
21:00
Olympiakos Piraeus
Crvena Zvezda
  
21:00
Bayern Monaco
Atalanta
  
21:00
Dinamo Zagreb
Juventus
  
21:00
Atletico Madrid
 
ULTIME NOTIZIE News
Bar Sport
05.11.2019 - 17:420

Il razzismo nel calcio. Gaspar: "È ora di dire basta. Balotelli? Lasciare il campo può essere un'arma, ma..."

L'attaccante ex Lugano, Chiasso e Bellinzona – ora in forza all'Agno – parla dei casi di razzismo nel mondo del pallone: "È un problema culturale, va combattuto fin da piccoli"

AGNO – Odirlei de Souza Gaspar – per tutti ‘Gas’ – non ha perso il fiuto del gol. La sua capacità di trovare la porta con estrema facilità lo ha reso celebre in Ticino, ma anche in tutta Svizzera. Con le maglie di Lugano, Vaduz, Losanna, Bellinzona, Chiasso e Wohlen ha entusiasmato il pubblico realizzando svariate reti in Super e Challenge League.

Ora, ‘Gas’ milita in Terza Lega nel rifondato Agno di mister Riva. Con l’attaccante brasiliano classe 1981 abbiamo scambiato qualche parola sui casi di razzismo nel mondo del calcio. Ultimo, in ordine cronologico, quello capitato a Mario Balotelli durante la sfida tra il ‘suo’ Brescia e il Verona. I ‘buu’ razzisti sono costati il DASPO sino al 2030 al capoultrà veronese Luca Castellini.

“Io – ci spiega Gaspar – non sono mai stato vittima di episodi di razzismo in campo. Fortunatamente, non ho nemmeno mai assistito a episodi simili dal vivo. È assolutamente giusto condannare qualsiasi forma di razzismo, nel calcio come in tutti gli altri sport e nella vita di tutti i giorni. È impensabile che nel 2020 si sentano ancora robe del genere...”.

Gaspar la Svizzera l’ha girata in lungo e in largo e con i suoi gol ha fatto impazzire tanti tifosi. E del loro comportamento ne è rimasto entusiasta. “In Ticino e in Svizzera c’è un livello di civiltà buono. Qui quelli che i razzisti chiamano ‘negri’ non devono vivere nel terrore, come purtroppo capita da altre parti nel mondo”.

E ancora: “Balotelli ha invitato gli altri calciatori bersagliati da cori e ululati razzisti a lasciare il campo? Ognuno la pensa a modo suo. Sicuramente è un modo per dire ‘basta’, ma personalmente non lo trovo corretto nei confronti della squadra avversaria”.

Come si combatte il razzismo? “Penso che sia un fatto culturale che deve essere insegnato fin da bambini. Qui più si avanti negli anni e più si trovano imbecilli”.

Tags
gaspar
dire basta
basta
balotelli
campo
razzismo
calcio
agno
gas
mondo
News e approfondimenti Ticino
© 2019 , All rights reserved