TIPRESS
ULTIME NOTIZIE News
Bar Sport
14.09.2021 - 12:480
Aggiornamento : 13:08

Lugano, quasi chiusi i 'casting'. Sciarini: "C'è Frei in pole position. La nuova dirigenza dovrà trovare il giusto equilibrio"

Il giornalista sportivo: "Frei conosce bene la nuova proprietà. Venerdì in Coppa non sarà facile, ma ci sarà ancora il 'crus'"

LUGANO – Il Lugano sta per chiudere i 'casting' per gli allenatori. Il nome del nuovo allenatore bianconero – si mormora – verrà comunicato nei prossimi giorni. Forse dopo la partita di venerdì in Coppa. Di sicuro c'è che a traghettare il Lugano sarà ancora il tandem ticinese composto da Mattia Croci-Torti e Cao Ortelli. Per il futuro, invece, il nome più gettonato è quello di Alex Frei, ex stella del calcio svizzero e attuale allenatore del Wil.

"Settimana prossima – ci dice il giornalista Luca Sciarini dell'Eco dello Sport – scadono le tre settimane di deroga concesse a Croci-Torti. Poi, bisognerà nominare il nuovo allenatore. Frei non ha molta esperienza è vero, ma conosce bene la nuova dirigenza ed è abituato a lavorare con i giovani. È un allenatore di nome per quello che ha fatto come calciatore. Sicuramente è un prospetto interessante".

"Che Lugano ho visto con il Basilea? Un buon Lugano, solido e compatto. Peccato per l'errore del portiere Osigwe. Mi sono piaciuti molto Abubaker, Sabbatini e Guidotti. Venerdì in Coppa non sarà facile perché lo Xamax ha un ottimo allenatore e giocherà sul proprio campo sintetico. Sono le classiche partite in cui hai tutto da perdere".

E ancora: "I nuovi proprietari hanno dato tranquillità sotto il profilo economico. È presto per esprimere giudizi. Dovranno essere bravi a capire come gestire il Lugano, visto che il ponte di comando si trova in America e bisogna trovare i giusti equilibri. Hanno fatto un mercato interessante con rinforzi che potranno essere utili a stagione in corso".

News e approfondimenti Ticino
© 2021 , All rights reserved