Crisi e Lavoro
15.06.2014 - 10:560
Aggiornamento : 19.06.2018 - 15:41

Nicolas e la "guerra degli occhiali": un giovane ottico racconta come ha vinto chi gli ha messo i bastoni... tra le lenti

Diplomato a Olten, nel 2010 ha aperto un negozio a Mendrisio, ma qualche concorrente sleale ha tentato di convincere i fornitori a non vendergli occhiali. "Ora la concorrenza la faccio io: su due lenti ne paghi una sola"

MENDRISIO - Si fa presto a dire: non lamentarti, datti da fare, lavora sodo, e vedrai che avrai fortuna! Ne sa qualcosa Nicolas Augsburger Rossi, 36 anni, con un diploma federale di optometrista conseguito alla scuola di Olten, tra le migliori in Svizzera, che nel 2010 ha avuto l’ardire di sfidare il mondo ticinese degli ottici. Insieme a sua moglie, Ramona, che ha 26 anni, ha aperto un piccolo negozio a Mendrisio, a due passi dal FoxTown. Lo hanno chiamato Stile Ottica.

Ha fatto, insomma, quel passo che molto spesso i giovani sono spronati a fare da chi sostiene che l’economia abbia bisogno di coraggio, nuove sfide, e mentalità imprenditoriale: si è messo in proprio e ha lasciato il posto di dipendente in un negozio di ottica della regione. Ed ecco cosa si è trovato davanti.

“Prima di aprire il negozio – racconta Nicolas – abbiamo ovviamente contattato i fornitori di occhiali e di lenti. Ci hanno garantito che sarebbero stati felici di lavorare anche con noi. Ma poi, pochi giorni prima dell’apertura in diversi si sono tirati indietro, così che ci siamo trovati ad avere a disposizione pochissime montature e modelli di occhiali”.

Evidentemente qualcuno, a cui dava fastidio un nuovo concorrente, ha fatto pressione sui fornitori di occhiali convincendoli a non lavorare con i coniugi Augsburger Rossi. Altro che libero mercato! La situazione si è poi sbloccata, grazie all’intervento di un ottico luganese che si è preso a cuore la causa di Nicolas, intervenendo a sua volta presso i fornitori. È proprio il caso di dire che qualcuno ha tentato di mettergli... i bastoni tra le lenti.

Da circa tre anni Nicolas e Ramona hanno trasferito il loro negozio in via Motta, nel centro di Mendrisio, e adesso si fanno apprezzare sempre di più dalla clientela locale. Stile Ottica propone un ventaglio di circa 600 montature, impiega un solo dipendente, perché i costi vanno tenuti sotto controllo quando si avvia un’attività. E soprattutto, dice Nicolas, niente frontalieri, per una questione di responsabilità sociale.

“Altri fanno scelte diverse. Le rispetto ma non le condivido. Altrimenti poi non posso lamentarmi se alla fine i ticinesi vanno a comprare gli occhiali in Italia. Noi compriamo anche tutto il materiale da fornitori svizzeri, altri ottici ticinesi acquistano in Italia, a prezzi italiani, e rivendono ovviamente a prezzi svizzeri”.

Da un paio di mesi Stile Ottica ha lanciato uno shop online per lenti a contatto e occhiali da sole. Ma soprattutto, rinunciando a una parte di potenziale guadagno, Augsburger Rossi ha promosso un’azione che ricorda i famosi fustini del Dixan: prendi due e paghi uno.

“È uno sconto che facciamo su qualsiasi tipo di lente – dice, precisando che le sue lenti sono realizzate in Svizzera - , comprese quelle progressive. Insomma, offriamo ai nostri clienti un risparmio consistente sulla parte più costosa degli occhiali, che sono appunto le lenti. Se ragioniamo unicamente a livello di prezzi, acquistare occhiali in alcuni negozi italiani costa forse un pochino di meno. Ma la nostra azione di sconto del 50% sulle lenti ci permette di essere concorrenziali. In più garantiamo un servizio dopo vendita accurato, un altro punto a favore del cliente".

emmebi

 


 

 

 

 

 

News e approfondimenti Ticino
© 2020 , All rights reserved