© Ti-Press / Gabriele Putzu
Cronaca
09.05.2018 - 09:270
Aggiornamento 19.06.2018 - 15:41

Il Convento del Bigorio rilancia la sua attività con un museo: sarà aperto al pubblico due domeniche al mese o su appuntamento

Nel rinnovato spazio espositivo trovano spazio un tabernacolo seicentesco, la preziosa Pala della ‘Madonna col bambino’ del Cinquecento, sculture e altri oggetti sacri. Ma anche oggetti d’uso quotidiano dei frati come i contenitori per la questua, le tenaglie dentistiche, cilici, tabacchiere e molto altro

BIGORIO - Il convento del Bigorio rilancia la sua attività per il prossimo anno con il museo all’interno della struttura, appena rinnovato dall’architetto Raffaele Cavadini. Lo spazio espositivo è stato presentato ieri dall’Associazione Amici del Bigorio, che garantisce la sopravvivenza della struttura.

 

Nel museo trovano spazio un tabernacolo seicentesco, la preziosa Pala della ‘Madonna col bambino’ del Cinquecento, sculture e altri oggetti sacri. Ma anche oggetti d’uso quotidiano dei frati come i contenitori per la questua, le tenaglie dentistiche, cilici, tabacchiere e molto altro.

 

Lo spazio espositivo sarà aperto al pubblico le ultime due domeniche del mese fino ad ottobre, dalle 14.00 alle 16.00. Vi è anche la possibilità di visitarlo su appuntamento telefonando allo 091/943.12.22.

 

Nel frattempo il Convento proseguirà con le sue consuete attività. Nel 2017 sono stati ospitati 113 gruppi per un totale di 1.808 partecipanti a meeting aziendali, riunioni, corsi e convegni.

 

Non da ultimo, come spiegato dal segregato dell’associazione Edo Bobbià, si vuole aprire un concorso artistico rivolto ai giovani fino a 25 anni. I ragazzi potranno inviare disegni, foto, poesie, sculture, per raccontare il loro legame con il Bigorio. con cui ci diranno come vivono il Bigorio» ha spiegato ieri Edo Bobbià, segretario dell’associazione.

Potrebbe interessarti anche
Tags
bigorio
spazio
attività
convento
museo
oggetti
domeniche
spazio espositivo
sculture
appuntamento
© 2018 , All rights reserved