NY Rangers
1
VAN Canucks
1
3. tempo
(0-0 : 1-1 : 0-0)
CAR Hurricanes
2
CHI Blackhawks
2
3. tempo
(0-1 : 2-1 : 0-0)
DAL Stars
0
COB Jackets
0
1. tempo
(0-0)
ANA Ducks
NAS Predators
04:00
 
NY Rangers
NHL
1 - 1
3. tempo
0-0
1-1
0-0
VAN Canucks
0-0
1-1
0-0
 
 
24'
0-1 GOLDOBIN
1-1 CHYTIL
33'
 
 
GOLDOBIN 0-1 24'
33' 1-1 CHYTIL
Start delayed.
Ultimo aggiornamento: 13.11.2018 03:04
CAR Hurricanes
NHL
2 - 2
3. tempo
0-1
2-1
0-0
CHI Blackhawks
0-1
2-1
0-0
 
 
10'
0-1 TOEWS
 
 
31'
0-2 DEBRINCAT
1-2 TERAVAINEN
35'
 
 
2-2 FERLAND
36'
 
 
TOEWS 0-1 10'
DEBRINCAT 0-2 31'
35' 1-2 TERAVAINEN
36' 2-2 FERLAND
Start delayed.
Ultimo aggiornamento: 13.11.2018 03:04
DAL Stars
NHL
0 - 0
1. tempo
0-0
COB Jackets
0-0
Ultimo aggiornamento: 13.11.2018 03:04
ANA Ducks
NHL
0 - 0
04:00
NAS Predators
Ultimo aggiornamento: 13.11.2018 03:04
Cronaca
16.08.2018 - 13:590

La pazza idea di Artisa per Campione. Artioli: "Ecco il mio progetto per il Casinò e per il rilancio dell'enclave"

Il progetto prevede la realizzazione di una clinica di alta specializzazione, appartamenti medicalizzati per la terza e quarta età, appartamenti residenziali e un museo d'arte di livello internazionale

LUGANO – La notizia è clamorosa. Ma non è una ‘boutade’. Un gruppo di imprenditori svizzeri capitanato da Artisa Group è pronto a traghettare il casinò di Campione in una nuova realtà ed a rilanciare la struttura. L’idea è quella di rilevare lo stabile della casa gioco, di proprietà del Comune, e di investire nella sua trasformazione e completare l’opera.

Stefano Artioli, presidente del consiglio d’amministrazione di Artisa Group, ci crede: “Campione può tornare a una vita – dice – e noi vorremmo contribuire a ridare a questo Comune una nuova progettualità di successo!”.

Il numero uno di Artisa assicura: “Questa è un’idea e non un’operazione speculativa. Spero che questo concetto venga recepito dalle autorità politiche, ma anche dai dipendenti del Casinò che hanno perso il lavoro a causa del fallimento”.

Artioli ribadisce che per la comunità di Campione e per i lavoratori del Casinò questo progetto, se andrà in porto, va visto in ottica positiva e in chiave di opportunità.

Secondo i promotori, grazie a una serie di interventi mirati si potrebbe trasformare Campione da una enclave italiana in Ticino fortemente dipendente dal Casinò - che in questi anni ha vissuto turbolenze sfociate nel recente fallimento - in una realtà internazionale.

In particolare il progetto prevede la realizzazione di una clinica di alta specializzazione, appartamenti medicalizzati per la terza e quarta età, appartamenti residenziali e un museo d’arte di livello internazionale.

Il casinò, ammesso che riottenga la licenza, verrebbe per contro ridimensionato. Il personale oggi senza lavoro – che in parte è a carico della cassa disoccupazione svizzera, con costi valutati in circa 20 milioni all’anno - verrebbe riqualificato nel settore socio/sanitario e nei servizi per poi essere ricollocato nelle nuove attività.

I costi di investimento stimati per questo progetto superano i 100 milioni di franchi, per cui, fanno sapere i vertici di Artisa, una condizione fondamentale per realizzarlo sarebbe l’ottenimento da parte del Governo italiano di uno statuto speciale per il Comune. Un tema non nuovo, che a Roma fu discusso già una decina di anni fa.

Solo questa formula permetterebbe, sempre secondo i promotori, di costruire un nuovo progetto in collaborazione tra pubblico e privato con decisioni celeri e investimenti garantiti a lungo termine.

Il gruppo Artisa ritiene che sia possibile trasformare l’enclave di Campione in una perla del Ceresio perché le nuove condizioni richiamerebbero molti altri investitori e rilancerebbero l’edilizia con tutte le immaginabili ricadute sull’economia del Comune, ma non solo.

Potrebbe interessarti anche
Tags
artisa
progetto
casinò
campione
appartamenti
enclave
comune
artioli
idea
© 2018 , All rights reserved