Cronaca
22.08.2019 - 13:090

"La Posta creerà nuovi posti di lavoro a Bellinzona". Parola di Roberto Cirillo

“Se oggi non facciamo nulla – ha detto Cirillo - tra dieci anni non saremo più in grado di finanziare il servizio universale di tasca nostra”

CADENAZZO -  “Dobbiamo darci una mossa”. Il ticinese Roberto Cirillo, da aprile alla guida della Posta, ha le idee chiare. E le ha espresso oggi nel corso di una conferenza stampa al nuovo centro pacchi di Cadenazzo.

Il CEO ha preannunciato la creazione di nuovi posti di lavoro qualificati nel settore informatico a Neuchâtel e Bellinzona “per dar vita a centri di competenza decentralizzati”.

“Se oggi non facciamo nulla – ha aggiunto Cirillo - tra dieci anni non saremo più in grado di finanziare il servizio universale di tasca nostra”.

La Posta ha elaborato una strategia a partire dal 2021 creando un gruppo di lavoro formato da collaboratori che hanno tra i 30 e i 40 anni e non appartengono solamente ai quadri dirigenti.

Tra gli obiettivi da perseguire, Cirillo indica l'ampliamento delle prestazioni per la distribuzione capillare e l’ultimo miglio in Svizzera. Ma anche la logistica senza materiale d’imballaggio, servizi repair & reuse...

Con il progetto "Public Digital Services 2.0", il gruppo strategico intende inoltre promuovere una strategia digitale diminuendo l’uso della carta.

 

9 mesi fa Un ticinese alla testa della Posta: Roberto Cirillo è il nuovo CEO
News e approfondimenti Ticino
© 2019 , All rights reserved