Politica e Potere
19.04.2016 - 14:060
Aggiornamento : 19.06.2018 - 15:41

Incontro Governo-partiti, la delusione (e la rabbia) di Rocco Cattaneo: "Manca un progetto per rilanciare il Ticino. Impera il dipartimentalismo. E gli investimenti dove sono?"

Il presidente del PLR: "E i risparmi sull'apparato dello Stato? Se il Governo intende andare avanti con questa politica di informazione io dico che serve a poco"

BBELLINZONA – Delusione. Si può riassumere così, in una parola, il sentimento col quale il presidente del PLR, Rocco Cattaneo, ha lasciato questa mattina Palazzo del Orsoline, dopo il vertice tra Governo e leader dei partiti di Governo. Delusione ma anche un po’ di rabbia…

Già gli era saltata la mosca al naso vedendo la convocazione all’incontro, fissato dalle 8,30 alle 9,30. Un’ora sola, dice a liberatv, per discutere la manovra finanziaria, le linee direttive, il piano finanziario, la legge sugli stipendi dei funzionari pubblici...

In effetti, più che una discussione, è stata una presentazione in anteprima dei documenti che il Consiglio di Stato illustrerà settimana prossima.

“Prima di lasciare la riunione ho detto ai ministri: oggi ci avete dato una spolverata di zucchero a velo, ma forse avreste dovuto convocarci preventivamente, chiedendo anche il nostro contributo, o quantomeno le nostre opinioni su temi che riguardano il futuro del Ticino”.

E aggiunge: “Se il Governo intende andare avanti con questa politica di informazione ai presidenti di partito, io dico che serve a poco. Mi pare più una forma di cortesia che altro. Quindi, veniamo coinvolti in una fase di cantiere meno avanzata, quando le decisioni sono ancora trattabili, o è meglio lasciar perdere”.

Alla fine il vertice si è protratto oltre il termine previsto, e Cattaneo ha dovuto lasciare la sala prima della fine: “Basandomi sulla convocazione avevo fissato altri impegni in agenda”. Ma il tema centrale che il presidente del PLR solleva è quello degli investimenti. Lui, che un anno fa aveva lanciato l’idea di un “Piano Marshall” quadriennale, auspicando investimenti per due miliardi.

“Preciso una cosa: non è che il Governo non abbia lavorato. Ha presentato una manovra di rientro finanziario, indicando una serie di misure, e condivido l’importanza dell’obiettivo del pareggio di bilancio. Ma dei 180 milioni di ‘rientro’ possiamo dire che una buona parte peseranno sui contribuenti e il rimanente sulla socialità, toccando quindi sulle fasce più deboli della popolazione. Mi pare si sia fatto pochissimo invece per ridurre il costo dell’apparato statale e della burocrazia. Non ho sentito nulla sulla revisione dei compiti dello Stato… Inoltre, questa manovra andrebbe inserita in un piano di sviluppo sociale ed economico.  Mi aspettavo quindi indicazioni sulla direzione che si intende seguire nei prossimi 5-10 anni per costruire il Ticino del futuro”. 

Cattaneo sottolinea la mancanza di un piano di sviluppo e di investimenti, nella formazione, nelle infrastrutture, nella mobilità…

“La mobilità – dice -, che è uno dei grandi problemi con cui siamo confrontati, pensiamo forse di metterla a posto con la tassa sui posteggi? È questa la visione a medio termine del Consiglio di Stato? Il piano della mobilità dovrebbe coinvolgere le ferrovie, la rete stradale, lo sviluppo dei trasporti pubblici, e i rapporti con Berna per i finanziamenti”.

Gli investimenti, aggiunge, “richiedono anni di studio e progettazione prima di entrare nella fase realizzativa, e se perdiamo il treno oggi non ripasserà più. Ma quando ho chiesto cosa si vuol fare sul fronte degli investimenti mi è stato risposto: resteranno più o meno al livello degli scorsi anni. Non ci siamo proprio!”. 

E ribadisce: “Quelle che ho ascoltato questa mattina non sono le risposte che mi attendo dal Governo di un Cantone che si trova agli ultimi posti delle graduatorie nazionali. Il dipartimentalismo è ancora imperante, nonostante i buoni propositi enunciati da tutti, e manca una politica unitaria, una visione comune sullo sviluppo sociale ed economico del Ticino”. 

emmebi

 

News e approfondimenti Ticino
© 2020 , All rights reserved