Politica e Potere
07.06.2018 - 23:180
Aggiornamento 19.06.2018 - 15:41

'Right fusion': Area Liberale converge nell'UDC. Morisoli nuovo capogruppo. "Alle prossime cantonali una lista unica liberalconservatrice". Obiettivo futuro: 10%

Area Liberale trasferirà la sua azione partitica nell’UDC, ma continuerà la sua funzione politica in modo autonomo. Sosterrà i valori e i principi a lei cari a mezzo di iniziative e proposte pubbliche proprie, e fungerà da laboratorio di idee a supporto dell’UDC nella produzione di proposte e soluzioni operative

BELLINZONA - “Forti del consenso elettorale che ha portato l’UDC Ticino a ottenere oltre il 10% delle preferenze alle ultime elezioni federali, ora uniti intendiamo raggiungere nel tempo il medesimo risultato a livello cantonale”.

È in queste parole e in questo obiettivo la sintesi dell’intesa siglata tra UDC e Area Liberale in vista delle elezioni cantonali del prossimo anno: “L’UDC – si legge in una nota stampa firmata dal presidente cantonale, Piero Marchesi, e dal neo capogruppo, Sergio Morisoli - presenterà dunque una lista unica di candidate e candidati rappresentanti il primo partito popolare in Svizzera.

Durante la legislatura ancora in corso, UDC Ticino e Area Liberale hanno condiviso all’unisono molte battaglie politiche formando un fronte comune in Parlamento denominato “La Destra”.

In concreto basti ricordare il chiaro sostegno a “Prima i nostri”, l’iniziativa popolare per l’introduzione del “referendum finanziario obbligatorio”, il referendum sulla “Scuola che verrà”, in votazione subito dopo l’estate, il pacchetto fiscale “Prima noi, i contribuenti” e le molte mozioni e iniziative parlamentari depositate congiuntamente dai nostri rappresentanti in Gran Consiglio.

Dopo la riuscita esperienza legislativa di alleanza tra UDC Ticino e Area Liberale, i due partiti passano ora all’unione delle forze per promuovere unitariamente e istituzionalmente le politiche liberalconservatrici che li contraddistinguono.

Area Liberale, associazione costituita il 2 marzo 2012, trasferirà la sua azione partitica nell’UDC, ma continuerà anche in futuro la sua attività e funzione politica in modo autonomo. Sosterrà con coerenza i valori e i principi a lei cari a mezzo di iniziative e proposte pubbliche proprie, e fungerà da laboratorio di idee a diretto supporto dell’UDC Ticino nella produzione di proposte e soluzioni operative.

La naturale politica liberalconservatrice esce dunque rafforzata da questa unione e sarà testimoniata con l’aggiunta dell’appellativo “i liberalconservatori” nel logo UDC.

“La Destra” nel rispetto formale del mandato popolare ricevuto nel 2015, come intesa di UDC-AL -UDF, continuerà istituzionalmente la sua attività di gruppo parlamentare fino a fine dell’attuale legislatura. Sergio Morisoli assumerà fino a fine mandato il ruolo di Capogruppo in Gran Consiglio.

I due attuali granconsiglieri in carica di AL, Sergio Morisoli e Paolo Pamini, e altri esponenti di AL aderiranno all’UDC Ticino divenendone a tutti gli effetti membri attivi”.


Potrebbe interessarti anche
Tags
udc
area liberale
liberale
area
morisoli
ticino
udc ticino
proposte
capogruppo
iniziative
© 2018 , All rights reserved